A- A+
Medicina
Coronavirus e allergia primaverile: come distinguerne i sintomi

Coronavirus e allergia primaverile hanno sintomi comuni ma anche molto diversi. Ecco come distinguerli con i consigli degli esperti dell'Istituto Auxologico Italiano

La quarantena da Coronavirus ha protetto milioni di italiani dall'allergia primaverile ma con la fase 2 che sembra proprio si aprirà il 4 maggio (qui le ultime notizie) la situazione potrebbe cambiare rapidamente. L'Istituto Auxologico Italiano stima che il 10-20% della popolazione soffra di allergia al polline e graminacee e nel pieno dell'emergenza Coronavirus sarebbe utile sapere come distinguerli.

Coronavirus e allergia primaverile: come distinguerli - Salute e benessere

L'allergia primaverile è associata a sintomi come raffreddore "acquoso" e una forte lacrimazione, che non sono caratteristici del Coronavirus. Congiuntivite e tosse sono invece sintomi in comune. Il covid-19 spesso porta alla frebbe mentre l'allergia primaveribile no. "Va segnalato che allergia e asma non sono fattori predisponenti all’infezione da Coronavirus, ma se si ha un’asma non controllata, una sovrainfezione sia di questo che di altri virus o da batteri può avere conseguenze anche gravi. -  affermano gli esperti - Le abituali terapie con antistaminici e cortisonici nasali nelle forme rinitiche, opportunamente prescritte dagli allergologi, sono efficaci".

La mascherina chirurgica può diminuire il rischio di contagio da Coronavirus ma anche l'inalazione di pollini e di conseguenza i sintomi da allergia primaverile. Il polline, infatti, è decisamente più "grosso" del virus.  Per quanto riguarda l'asma, "nelle forme più lievi e in assenza di esposizione agli allergeni è possibile utilizzare spray cortisonici aggiungendo spray contenenti anche un broncodilatatore all’inizio delle allergie".

Coronavirus, sintomi: come riconoscere l'infezione da covid-19 - Salute e benessere

L'Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha stilato una lista dei principali sintomi da Coronavirus:

  • tosse
  • febbre
  • stanchezza
  • difficoltà respiratorie (casi gravi)

Nel mondo si sono registrati anche sintomi meno comuni, tanto da far pensare che il covid-19 non colpisca solo i polmoni ma anche cuore e cervello. Il tempo di incubazione è di 1-14 giorni ma non è raro che la possibilità di contagio si estenda anche per un periodo più lungo.

L'Oms ricorda che l'80% delle persone colpite da Coronavirus guarisce normalmente ma ci sono alcune categorie più a rischio come anziani e soggetti con patologie pregresse (ad esempio asma, diabete o cardiopatia).

Per quanto riguarda il prossimo futuro, ci sono opinioni differenti da parte degli esperti. Alcuni ritengono che bisognerebbe estendere ulteriormente il lockdown mentre altri affermano che la carica virale del Coronavirus è destinata a spegnersi.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    coronavirus sintomicoronavirus allergia primaverilecoronavirus e allergie stagionali come faccio a distinguerliallergia e coronavirusallergia pollinecoronavirus graminaceesalute e benessereallergia primaverileallergia graminacee sintomi
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    Renault e Mathieu Lehanneur presentano il concept-car della mitica R4

    Renault e Mathieu Lehanneur presentano il concept-car della mitica R4


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.