A- A+
Medicina
Novartis annuncia risultati positivi sul carcinoma mammario

Novartis ha annunciato i principali risultati positivi di MONALEESA-7, il secondo studio clinico globale di fase III condotto con Kisqali® (ribociclib) nel carcinoma mammario localmente avanzato o metastatico. Il carcinoma mammario pre-menopausa è una malattia biologicamente distinta e più aggressiva rispetto alla forma post-menopausa, e rappresenta la principale causa di morte per tumore nelle donne dai 20 ai 59 anni (rif. 2, 3).

Lo studio MONALEESA-7 ha soddisfatto il suo endpoint primario di sopravvivenza libera da progressione (PFS, progression-free survival) nelle donne in pre-menopausa con carcinoma mammario metastatico o in fase avanzata con recettori ormonali positivi, negativo per il recettore 2 del fattore di crescita dell’epidermide umano (HR+/HER2-).

MONALEESA-7 è stato il primo studio prospettico globale di fase III in oltre 20 anni progettato specificamente per le donne in pre-menopausa con diagnosi di carcinoma mammario in fase avanzata, con il fine di dimostrare in questa popolazione di pazienti la superiorità di un inibitore di CDK4/6 in combinazione con terapie ormonali orali e goserelina rispetto alla sola terapia endocrina e goserelina (rif. 1).

Esiste tuttora un significativo bisogno terapeutico insoddisfatto nelle donne più giovani con diagnosi di carcinoma mammario pre-menopausa in fase avanzata, poiché la malattia tende a essere più aggressiva, e con una prognosi peggiore”, ha dichiarato Samit Hirawat, Vice Presidente Esecutivo e Head Global Drug Development presso Novartis Oncology.

MONALEESA-7 è il primo studio clinico di fase III condotto con un inibitore di CDK 4/6 disegnato specificamente per questa popolazione di pazienti, e noi siamo estremamente soddisfatti che abbia ottenuto il suo endpoint primario: questo risultato ci permetterà di estendere la popolazione di pazienti che possono beneficiare del trattamento con ribociclib. Siamo impazienti di presentare i dati dello studio MONALEESA-7 al San Antonio Breast Cancer Symposium (SABCS) il mese prossimo, e di discutere questi risultati con le Agenzie Regolatorie di tutto il mondo”.

MONALEESA-7 è uno studio clinico randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, dedicato a valutare l’efficacia e la sicurezza di ribociclib in combinazione con terapie ormonali orali e goserelina rispetto alla sola terapia endocrina e goserelina  nelle donne in pre-menopausa o in peri-menopausa con carcinoma mammario localmente avanzato HR+/HER2- che non hanno ricevuto alcuna precedente terapia endocrina per la malattia in fase avanzata. Nel corso dello studio clinico MONALEESA-7 sono state randomizzate oltre 670 donne dai 25 ai 58 anni (1).

Nel corso dello studio clinico MONALEESA-7 non è stato identificato alcun ulteriore tipologia di effetto collaterale rispetto agli altri trial con ribociclib (1). I risultati dello studio saranno presentati in occasione del 40° San Antonio Breast Cancer Symposium annuale, a dicembre. Novartis ha poi in programma di avviare le discussioni con le Autorità Sanitarie globali in tutto il mondo.

Ribociclib

Ribociclib è l’unico inibitore di CDK4/6 approvato sulla base di uno studio clinico di prima linea di fase III che ha soddisfatto il suo endpoint primario in anticipo sui tempi previsti. Ribociclib è un inibitore selettivo delle chinasi ciclina-dipendenti, una classe di farmaci che contribuiscono a rallentare la progressione del tumore, inibendo due proteine chiamate chinasi ciclina-dipendente 4 e 6 (CDK-4/6). Queste proteine, quando vengono iperattivate, possono consentire alle cellule tumorali di crescere e di dividersi in modo eccessivamente rapido. Mirare alle CDK4/6 con maggiore precisione potrebbe avere un’importanza fondamentale nell’impedire alle cellule tumorali di crescere in maniera incontrollata. Ribociclib non è approvato per l’uso nelle pazienti in pre-menopausa.

Ribociclib è approvato per l’uso in 42 Paesi in tutto il mondo, inclusi Stati Uniti e Unione Europea. Ribociclib è stato sviluppato da Novartis Institutes for Biomedical Research (NIBR), nel corso di una ricerca condotta in collaborazione con Astex Pharmaceuticals.

Il programma di studi clinici con ribociclib

Con oltre 2.000 pazienti, MONALEESA è il più vasto programma clinico di fase III dedicato alla valutazione dell’impiego di un inibitore di CDK4/6 nel carcinoma mammario in fase avanzata (1).

I risultati di MONALEESA-7 vanno ad aggiungersi ai dati di MONALEESA-2, i quali supportano il beneficio di ribociclib + terapia ormonale nel trattamento di prima linea del carcinoma mammario localmente avanzato o metastatico HR+/HER2-. Novartis sta continuando a valutare ribociclib in combinazione con diverse terapie ormonali in una vasta gamma di pazienti, anche nel contesto adiuvante.

MONALEESA-3 è uno studio clinico di fase III che sta valutando ribociclib in combinazione con fulvestrant (rispetto a fulvestrant in monoterapia) nelle donne in post-menopausa con carcinoma mammario in fase avanzata HR+/HER2- che non hanno ricevuto alcuna terapia endocrina precedente (o ne hanno ricevuta al massimo una).

CompLEEment è uno studio multicentrico, open-label, di fase IIIb che valuta la sicurezza e l’efficacia di ribociclib + letrozolo negli uomini e nelle donne in pre- e post-menopausa con carcinoma mammario localmente avanzato HR+/HER2- che non hanno ricevuto alcuna precedente terapia ormonale per la malattia in fase avanzata. EarLEE-1 ed EarLEE-2 sono sperimentazioni cliniche di fase III multicentriche, randomizzate, in doppio cieco che valutano la sicurezza e l’efficacia di ribociclib + terapia endocrina come terapia adiuvante nelle donne in pre- e post-menopausa che non hanno ricevuto alcun precedente trattamento con un inibitore di CDK4/6. Lo studio EarLEE-1 valuterà ribociclib + terapia endocrina adiuvante rispetto alla monoterapia endocrina adiuvante nelle donne con carcinoma mammario

HR+/HER2- precoce ad alto rischio. EarLEE-2 arruolerà invece donne con carcinoma mammario HR+/HER2- precoce a rischio intermedio.

Ulteriori informazioni su questi studi sono disponibili all’indirizzo www.ClinicalTrials.gov.

Novartis nel carcinoma mammario in fase avanzata

Da oltre 25 anni Novartis è in prima linea nel guidare i progressi scientifici a beneficio delle pazienti con carcinoma mammario e nel migliorare la pratica clinica, in collaborazione con la comunità globale. Grazie a una delle pipeline di farmaci per il tumore al seno maggiormente diversificate e al più vasto numero di molecole per il carcinoma mammario in via di sviluppo, Novartis è leader del settore per quanto riguarda la scoperta di nuove terapie e associazioni, in particolare nel carcinoma mammario HR+ in fase avanzata, la forma più comune della malattia.

Nel diffondere queste notizie, l’azienda ha specificato che il suo comunicato stampa contiene alcune indicazioni che potrebbero non corrispondere ai futuri risultati. Nel caso in cui uno o più di tali rischi o incertezze si concretizzino, oppure nel caso in cui gli assunti che hanno determinato le anticipazioni dovessero risultare errati, i risultati effettivi potrebbero essere diversi da quelli descritti in questa sede come anticipati, creduti, stimati o attesi.  Inoltre, Novartis ha specificato i seguenti riferimenti bibliografici:

 

  1. Novartis Data on File
  2. Benz CC. Impact of aging on the biology of breast cancer. Crit Rev Oncol Hematol. 2008;66:65–74
  3. World Health Organization. Women’s health fact sheet. September 2013. Disponibile all’indirizzo: http://www.who.int/mediacentre/factsheets/fs334/en/. Ultimo accesso ottobre 2017
Iscriviti alla newsletter
Tags:
novantiscalcinomamammario
in evidenza
E-Distribuzione celebra Dante Il Paradiso sulle cabine elettriche

Corporate - Il giornale delle imprese

E-Distribuzione celebra Dante
Il Paradiso sulle cabine elettriche

i più visti
in vetrina
Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%

Dati audiweb, Affaritaliani cresce ancora: ad agosto exploit del 40%


casa, immobiliare
motori
Mercedes SLK festeggia ad ‘Auto e Moto d’Epoca’ i suoi 25 anni

Mercedes SLK festeggia ad ‘Auto e Moto d’Epoca’ i suoi 25 anni


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.