A- A+
Medicina
e-cigarette, l'Oms: "Da vietare ai minori e nei luoghi pubblici"

I governi dovrebbero bandire le sigarette elettroniche, le cosiddette e-cigarette, ai minori. Il monito arriva dall'Organizzazione mondiale della Sanita', Oms secondo cui le 'bionde' elettroniche rappresenterebbero "una seria minaccia" per i giovani e per le donne incinte. L'Oms ha anche ribadito la necessita' che le e-cigarette non vengano utilizzate nei luoghi pubblici, almeno fino a quando non sara' dimostrato che le loro esalazioni non sono nocive.

In un rapporto pubblicato oggi l'Oms spiega che anche l'ipotesi che la sigaretta elettronica possa aiutare ad abolire la dipendenza dal tabacco e' "limitata" dal momento che in molti casi si osserva solo una diminuzione del numero di sigarette fumate. L'Oms sollecita anche una regolamentazione in materia e ricorda che tra gli effetti negativi delle e-cigarette ci sono la dipendenza da nicotina., effetti irritanti per occhi, naso e gola, rischi per gli stati di gravidanza per via dell'adozione di sostanze tossiche. L'Oms ricorda anche i dati del 'boom' della e-cigarette: 466 marchi nel 2014 in tutto il mondo per una cifra spesa globalmente (dato del 2013) di 3 miliardi di dollari. Con un potenziale aumento delle vendite del 17% da qui al 2030.

Tags:
sigarettaelettronicavietata
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.