A- A+
Milano
Forza Italia, Gelmini a Fitto il "distruttore": "Rilancio impossibile attaccando il Cav"

Tocca a Mariastella Gelmini,, coordinatore lombardo di Forza Italia, rispondere agli attacchi quotidiani al quartier generale del cav da parte di Raffaele Fitto, la cui corrente è stata ribattezzato dai fedelissimi di Fi, i “distruttori”. Raffaele Fitto "non deve scappare dal confronto", ha detto la Gelmini, parlando alla convention di Bergamo. "Non si rilancia Forza Italia attaccando il leader. Siamo per l'unità e per confrontarci all'interno degli organismi previsti dallo statuto. Per farlo non bisogna scappare dal confronto. Mi auguro - ha spiegato la coordinatrice lombarda - che le proposte di Fitto possano essere discusse all'interno del partito".

Ma l’incontro di Bergamo, organizzato dal neo assessore alla Mobilità della Regione Lombardia, Alessandro Sorte, è servito anche per dare un segnale a Matteo Salvini in vista delle elezioni regionali. “Il buon governo della Lombardia deve essere un esempio per tutto il Paese – dice Mariastella Gelmini – e i risultati ottenuti dalla coalizione che sostiene Roberto Maroni devono aiutare a riflettere sul futuro delle regioni che andranno al voto in primavera. Personalmente non credo che fughe in avanti o egoismi di partito possano dare le risposte che molti italiani si attendono. Il nostro impegno in Lombardia, sul fronte del lavoro, della impresa e della famiglia ha dato risultati straordinari. Questo patrimonio non va disperso”. Il messaggio sembra confezionato per Matteo Salvini, segretario della Lega, che non intende riproporre coalizioni col Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano. E la partita, soprattutto in Veneto, si fa molto aspra. Perché sull’onda del consenso che il premier Renzi sta ottenendo, il centrodestra diviso aprirebbe le porte della Regione ad Alessandra Moretti, già portavoce di Pierluigi Bersani, folgorata sulla via di Roma proprio da Matteo Renzi.

Tags:
mariastella gelminiraffaele fittomatteo salvini







A2A
A2A
i blog di affari
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.