A- A+
Milano
A Milano arriva CorriMI, la casa dei runner. Tutti i servizi

Un’iniziativa voluta dall’Amministrazione comunale per aggregare il popolo degli appassionati di corsa milanesi e amplificare il valore sociale della pratica sportiva.

“Il progetto CorriMi ha un grande pregio – ha dichiarato l’assessora allo Sport Chiara Bisconti - mette insieme la grande comunità dei runners milanesi, un ‘popolo’ di decine di migliaia di appassionati. Insieme a FIDAL mettiamo a sistema l’offerta pubblica del correre e creiamo un vero e proprio palinsesto annuale di pratica sportiva. Quest’anno avremo anche il settimo percorso mappato nei parchi da mettere a disposizione dei corridori e, oltre all'Arena, amplieremo l’offerta delle strutture anche al XXV Aprile e al centro sportivo Saini, luoghi che si apriranno ai runners. La tessera ‘Corrimi’ è un fatto importante per questa città, perché la rende di fatto quella grande palestra a cielo aperto su cui stiamo lavorando da due anni”.

“Questo progetto ha anche un’altra grande potenzialità – ha spiegato Bisconti - quella di avvicinare alla corsa, alla pratica dello sport, tante persone che vorrebbero iniziare un’attività fisica ma che, per mille motivi diversi, non riescono a farlo. Con i ‘corsi di corsa’ aiutiamo le persone a imparare a correre bene. La corsa è il gesto più democratico ed egualitario che esista. Bastano un paio di scarpe da ginnastica e una strada. Se poi l’amministrazione pubblica disegna un percorso running in un parco e mette in condizione le persone di poter correre insieme, il gioco è fatto”.

CorriMi propone una serie di servizi a disposizione di tutti i cittadini che vorranno usufruire dei parchi di Milano come vere e proprie palestre a “cielo aperto”. Per coloro che muovono i primi passi nel mondo della corsa o per quelli che già abitualmente si allenano nei “polmoni verdi di Milano” sono a disposizione percorsi mappati in ben sei parchi quali: Sempione, Montanelli, Trenno, Forlanini, Lambro e Montagnetta di San Siro, dove potersi cimentare su distanze alternative da 5 a 10 km in base alle proprie esigenze e desideri. Quest’anno sarà disponibile anche il settimo percorso all’interno del Parco delle Cave.

Per un runner è importante poter contare su una ‘base logistica’ dove potersi cambiare, lasciare gli oggetti personali, fare la doccia. Con la tessera CorriMi, per soli dieci euro all’anno, questo sarà possibile. Oggi lo è già presso l’Arena civica, presto lo sarà anche presso il centro sportivo XXV Aprile, ideale per chi va a correre al percorso del Monte Stella e presso il centro sportivo Saini per tutti coloro che utilizzano invece il Parco Forlanini. Tre punti nevralgici tra centro, est e ovest.

CorriMi è anche tre diverse corse non competitive: il 21 settembre, il 19 e il 26 ottobre rispettivamente al parco Sempione, al Parco delle Cave, al Parco di Trenno. Le tre corse compongono il ‘trofeo CorriMi’ che vedrà, per ciascun appuntamento, una serie di ‘sfide’ speciali all’insegna dello stare insieme.
E, ancora, quattordici diverse corse a tema, grazie alla collaborazione con i Podisti da Marte.

Grazie alla collaborazione con Run&Health, CorriMi è anche educazione alla corsa. Da marzo a maggio, 78 appuntamenti con tecnici Fidal per imparare a correre correttamente senza compiere movimenti errati e per trovare il proprio ‘passo’ ideale.

Infine il CorriMi Day, l’occasione per un ‘corsa di massa’ tra tutti i partecipanti al progetto e in possesso della tessera.

Tags:
milanocorrimi







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.