A- A+
Milano

Un ordine del giorno bipartisan sul ricavato della vendita di A2a, perche' sia usato per una grande opera per la citta'. Una interrogazione della maggioranza al sindaco, per fare chiarezza su consulenze e sponsorizzazioni dell'azienda negli ultimi 5 anni. Un emendamento per ridurre, come ha voluto fare Brescia, da 14 a 12 i membri del futuro cda. Questi i principali documenti depositati in consiglio comunale nella discussione sulla delibera per la riforma della governance e la vendita delle quote di A2a. La discussione generale ha impegnato l'aula di palazzo Marino dalle 10.30 di stamani. Tra i temi di polemica del centrodestra, la differenza fra il confronto tenuto dal sindaco di Brescia con i gruppi consiliari e quello a palazzo Marino, e le consulenze avviate da A2a, in particolare quella di Anna Puccio, rispetto alla quale Forza Italia ha chiesto una presa di distanza chiara del Pd. Per questo la maggioranza ha presentato una interrogazione sul tema della "trasparenza", con cui si chiede al sindaco di conoscere consulenze e sponsorizzazioni di A2a negli ultimi 5 anni. Sempre della maggioranza l'emendamento per portare da 14 a 12 i membri del cda indicati in delibera. Con la Lega che resta contraria alla vendita, ha raccolto l'adesione di tutti i gruppi l'ordine del giorno con cui si indica di destinare il ricavato, stimato in almeno 65 milioni di euro, per una grande opera. Diverse pero' le opinioni a riguardo. Fratelli d'Italia propone la messa in sicurezza del Seveso, Lega e Mariolina Moioli la sistemazione dei Navigli, mentre Ncd chiede sconti sulle bollette energetiche alle imprese del territorio, per ridurre il gap con le aziende degli altri paesi europei rispetto ai costi dell'energia. La maggioranza invece chiede interventi per migliorare l'efficienza energetica degli edifici pubblici, comprese scuole e piscine, con pannelli solari e pompe di calore, oltre che opere per il parco Forlanini, il parco delle Cave e il parco Alessandrini, il tutto proposto come "la piu' grande operazione antismog" per la citta'. Il presidente del consiglio comunale Basilio Rizzo inoltre suggerisce che la scelta dell'opera a cui destinare le risorse sia sottoposta a una sorta di referendum fra i cittadini. Sospesa per il pranzo dopo la conclusione del dibattito generale, la seduta del consiglio comunale riprendera' nel pomeriggio per l'esame degli emendamenti.

Tags:
a2a







A2A
A2A
i blog di affari
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.