Ada De Cesaris ad Affaritaliani.it: "Il documento su Affari? Lo guardiamo con attenzione. Valutiamo le esigenze degli operatori della giustizia"

 

Tribunale sede

IL DOCUMENTO PUBBLICATO DA AFFARITALIANI.IT

Noi siamo da tempo convinti che il mantenimento della funzione giudiziaria nella posizione attuale, che appare definitivo dopo che l’amministrazione comunale ha abbandonato il progetto di costruire una “Cittadella della Giustizia” alla periferia della città, non può e non deve essere una soluzione dettata solo da esigenze di risparmio, per quanto rilevanti. Milano, infatti, ha oggi l’opportunità di valorizzare il Palazzo di Giustizia e l’estesa area circostante creando un “Borgo della Giustizia”

Non ci limitiamo alle affermazioni di principio, o a lanciare proposte utopiche; da quasi due anni, infatti, anche grazie al lavoro dell’associazione “Architetti per Milano”, in connessione col Politecnico, alla collaborazione dell’avvocatura milanese ed all’attenta considerazione dei vertici giudiziari cittadini, stiamo lavorando a un progetto concreto che prevede una migliore organizzazione del Palazzo


di Alberico Barbiano di Belgiojoso, professore di urbanistica
di Angelo Mambriani, magistrato
di Guido Camera, avvocato

LEGGI TUTTO


di Fabio Massa

 

Su Affaritaliani.it, è stato pubblicato un documento importante, firmato da un avvocato, un magistrato e un architetto, riguardante il Tribunale e gli uffici giudiziari. "Serve un Borgo della Giustizia", dicevano i firmatari, che proponevano di "allargare" le funzioni a edifici in ristrutturazione o dismessi, in via Pace e nelle zone limitrofe. In un'intervista ad Affaritaliani.it Ada De Cesaris, l'assessore all'Urbanistica della giunta Pisapia, torna sul tema. "E' un documento importante, che guardiamo con interesse. La nostra idea è che la città della Giustizia deve ruotare attorno al Tribunale. Ora ascolteremo le esigenze degli operatori". Infine, sulla corruzione e l'Urbanistica (alla base dei casi di Boni, Ponzoni e Penati) l'assessore De Cesaris commenta: "Ci sono interessi economici importanti, ma non bisogna derogare mai alla moralità che ci vuole nell'esercitare una funzione pubblica"

Assessore De Cesaris, che cosa ne pensa dell'appello lanciato su Affari riguardante il Tribunale?
Noi condividiamo l'idea di ripensare una città della Giustizia che ruoti intorno al Tribunale. Abbiamo già fatto la scelta di lasciare là quelle funzioni, eliminando l'ambito di trasformazione che prevedeva la cittadella della Giustizia a Porto di Mare. Condividiamo l'idea che è giusto pensare a un'individuazione del progetto della città della Giustizia intorno al Tribunale.

Quindi?
Quindi su questo progetto dobbiamo lavorarci, prima capendo quali sono le esigenze degli operatori della giustizia, e quindi le esigenze di spazi, anche al netto degli interventi che sono in corso di realizzazione. Dobbiamo ascoltare le proposte, quindi dovremo lanciare nella città l'idea di andare a definire un progetto.

Qual è il vostro punto di vista sul documento pubblicato da Affaritaliani.it?
Lo guardiamo con assoluto interesse. L'ampliamento del Tribunale in quanto tale è una cosa sulla quale possiamo riflettere, sulla quale dobbiamo considerarne la fattibilità dal punto di vista della tutela e dell'impegno economico. Sicuramente ci interessa molto un progetto che tenga conto di un filo di immobili intorno al Tribunale, che possono essere riqualificati e integrati proprio per andare a supporto delle esigenze che ha oggi la giustizia.

Si parla di via Pace, Umanitaria...
Per ora dico che è un percorso interessante, che va approfondito. Ma quel che deve essere considerato è che non basta solo un progetto architettonico ed urbanistico, ma che deve ascoltare le esigenze degli operatori. Perché proprio le esigenze degli operatori hanno messo in crisi la Cittadella della Giustizia. Insieme operatori e progettisti andremo a individuare il percorso migliore.

Tempistiche ipotetiche?
Io ho il piano di governo del territorio da chiudere. Una volta chiuso il Pgt individueremo il modo per rispondere alle esigenze di spazio e di qualità lavorativa della giustizia. E' una priorità, ovviamente. Non si parla di un percorso breve, questo è certo.

Vedremo risultati entro il prossimo quinquennio?
No, magari anche prima. In via Pace, ad esempio, stiamo già intervenendo. Non è detto che dobbiamo fare tutto insieme, possiamo iniziare a fare alcune cose già nell'ambito del mandato.

Esuliamo dall'argomento. Lei è un avvocato ed è l'assessore all'Urbanistica. Sempre più si vedono ipotesi di corruzione legati all'urbanistica. Mi dà un commento sul caso Boni, Ponzoni, Penati...
E' inutile negarci che nell'urbanistica ci sono interessi economici importanti. Se uno ha ben presente da una parte la necessità di non derogare mai all'onestà e alla moralità che ci vuole nell'esercitare la funzione pubblica, e dall'altra parte capisce che la contemperazione tra gli interessi degli operatori e la costruzione di una città di qualità è una cosa che va fatta in modo trasparente, senza svendere niente e soprattutto senza volerci ricavare qualche cosa, non ha mai problemi. Io cerco di operare così.

Lei non ha paura?
Non è che non ho paura. Sono terrorizzata. Ma non per il problema morale o della corruzione. Voglio avere la presunzione di pensare che di fronte a una situazione come quella di Boni io non mi troverò né oggi né domani. Sono terrorizzata per la situazione della città e per la necessità di riportare questa città a una condizione di migliore qualità. Anche perché ci saranno elementi di difficoltà con i quali mi andrò a scontrare.

Il Pgt è stato modificato perché poteva offrire il fianco a speculazioni...
No, assolutamente no. Di questo sono convinta. Il Pgt di Masseroli risponde a una certa visione politica, che non condivido, ma è al di sopra di ogni sospetto.


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

In evidenza

Ascolti, Isola dei Famosi top Harry Potter batte Floris

I sondaggi di

Secondo te, chi ha maggiori possibilità di sconfiggere Matteo Renzi alle prossime elezioni politiche?

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it