A- A+
Milano

Giorgio Upiglio, lo stampatore dei più grandi artisti del '900 si è spento nella sua Milano l'11 ottobre. Se n'è andato a 82 anni dopo aver dedicato tutta la sua vita all'arte e in particolare alla stampa originale. Cominciò a lavorare nel 1945 nella tipolitografia della sua famiglia, dove imparò le tecniche di stampa, tipografia, litografia,calcografia.  Nel 1962 aprì finalmente la sua stamperia, la “Grafica uno”, diventata storica a Milano, e fino all'ultimo giorno di vita ha lavorato al fianco di galleristi e artisti, diventando un punto di riferimento importante, a livello nazionale e internazionale, per la stampa originale e quella dei libri d’artista a tiratura limitata.

Tra gli artisti che lo scelsero come stampatore ci furono Enrico Baj, Valerio Adami, Hsiao Chin, Agenore Fabbri; poi Marcel Duchamp e Man Ray ma sopratturro Giacometti. Collaborò anche con Lucio Fontana, Wifredo Lam, Mimmo Paladino, fino al più recente, stretto e sodalizio con Roberto Ciaccio, il cui ultimo lavoro sulle lastre metalliche deve moltissimo proprio a Upiglio e alle ore trascorse insieme in stamperia.

L'ULTIMO PROGETTO - Resta in cantiere il progetto, proprio con Roberto Ciaccio, di una retrospettiva sulla ricca storia del suo lavoro di Upiglio.  La mostra su Upiglio prevedeva visite al suo atelier, per osservare vere e proprie sessioni di lavoro, nelle varie tecniche e con diversi i materiali. Era previsto che ciò avvenisse "sotto la guida del grande maestro stampatore".

Tags:
upigliostampatoreman ray







A2A
A2A
i blog di affari
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.