A- A+
Milano

 

 

Guido Podestà

di Fabio Massa

 

Affaritaliani.it lo aveva preannunciato due settimane fa. E - adesso - è avvenuto: la Provincia di Milano non ha più il direttore generale. Il presidente della Provincia Guido Podestà, infatti, ha disposto "la revoca dell'’incarico di Direttore Generale della Provincia di Milano al dott. Mario Benaglia", a seguito "di una delibera di giunta". Finisce così l'avventura del manager a capo della struttura provinciale. Una avventura che - ormai da alcuni mesi - si trascinava con più bassi che alti nel rapporto di fiducia con i vertici dell'ente. Di fatto, Benaglia era già dato in uscita tempo fa, visto che il presidente Podestà aveva la volontà di rilanciare la macchina amministrativa per il rush finale prima della fine della vita dell'ente. A questo punto le soluzioni sono due: andare a pescare nel mercato dei manager, con le ovvie difficoltà sia di bilancio che di prospettiva (chi si metterebbe in gioco per pochi mesi?). Oppure ricorrere a una soluzione interna, valorizzando le competenze dei vice e di altri dirigenti.

@FabioAMassa

Tags:
dg provincia







A2A
A2A
i blog di affari
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.