A- A+
Milano

Aggredite senza motivo in metro' a Corvetto alle 22.30 madre 40enne e figlia 15enne: la giovane finisce in ospedale con due coltellate, una alla tempia e una dal collo al seno, per un totale di 12 giorni di prognosi. Fermata una 32enne peruviana con precedenti, le due connazionali complici sono fuggite. La donna, italiana, si trovava con i due figli, minori entrambi, una di 15 anni, all'interno del vagone della metropolitana quando 3 sudamericane hanno iniziato ad insultarla e minacciarla con un coltello.

La figlia, intervenendo in difesa della madre, e' stata aggredita. Arrivata sul posto la volante della polizia ha fermato una donna nelle vicinanze che ha ammesso di essere l'autrice dell'aggressione, la vittima l'ha anche riconosciuta da un dente d'oro: si tratta di Flor D. M., peruviana dell'81, con precedenti. La ragazza e' stata portata in codice verde all'ospedale De Marchi, il taglio alla tempia ha richiesto 6 punti di sutura, l'altro 4, per un totale di 12 giorni di prognosi. Ne' l'arrestata ne' la vittima hanno saputo spiegare i motivi dell'episodio.

Tags:
corvetto metropolitana







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.