A- A+
Milano
Gabriele Albertini

Un augurio di pronta guarigione a Roberto Maroni perche' possa tornare a confrontarsi sui temi della campagna elettorale. Gabriele Albertini, appreso lo stato di salute del segretario della Lega, a margine di un confronto con Cisl e Uil dove avrebbero dovuto incontrarsi, ha detto di augurargli "di superare ampiamente e molto velocemente l'influenze perche' - ha spiegato - vogliamo una competizione reale e non con disabili".

GIBELLI - Una "battuta di cattivo gusto". Il vice presidente della Regione Lombardia, Andrea Gibelli, bolla cosi' il riferimento di Gabriele Albertini alla speranza di una "competizione reale e non con disabili", espressa nell'augurare una pronta guarigione a Roberto Maroni. "Il mondo dei disabili e' un valore nella societa' e nel mondo produttivo - ha detto Gibelli -. Va rispettato, non va usata ironia fuori luogo".

ALBERTINI - "Parlavo dell'influenza di Maroni, il termine e' un augurio per il recupero dell'abilita' al confronto #zeropolemiche". Cosi' Gabriele Albertini risponde, su Twitter, a Franco Bomprezzi, giornalista, che vive sulla sedia rotelle a causa di una malattia, portavoce di Ledha (Lega per i diritti delle persone con disabilita') e candidato alle regionali nella lista del Pd a sostegno dell'avversario dell'ex sindaco di Milano, Umberto Ambrosoli. Bomprezzi e alcuni altri hanno criticato, sul social network, l'uscita di Albertini, che, stamane, augurando a Roberto Maroni una pronta guarigione dall'influenza, aveva aggiunto: "Vogliamo una competizione reale e non con disabili".

MANTOVANI - Critiche a Gabriele Albertini, che ha augurato pronta guarigione a Roberto Maroni perche' serve "una competizione reale e non con disabili", arrivano anche dal coordinatore lombardo del Pdl, Mario Mantovani. "L'uscita odierna di Albertini che auspica competizioni elettorali reali e non con disabili e' volgare e irrispettosa verso le tante persone con vera disabilita' e le loro famiglie che quotidianamente lottano per difendere il diritto ad una vita con pari dignita' e piena integrazione", sostiene, in una nota Mantovani (il quale tiene a precisare di essere stato componente per nove anni della Commissione affari sociali del Parlamento europeo e relatore dell'anno europeo delle persone con disabilita').

LA CORREZIONE - "Vedo che anche a fronte del mio chiarimento qualcuno gioca sulle mie parole. Non tollero che qualcuno metta in dubbio la mia sensibilitÖ verso le persone disabili e sofferenti. Alle persone - e ai loro familiari - che si trovano a vivere una disabilitÖ va tutta la mia vicinanza e promessa che le loro esigenze sono al centro dei miei interessi. Come lo sono sempre state. Il riferimento alla disabilitÖ era esclusivamente legato al suo "non essere abile" agli incontri di campagna elettorale, soprattutto nelle rare occasioni in cui i tre candidati si incontrano insieme. Tutto qui. Non intendevo offendere nessuno, se l'ho fatto mi scuso". Coså Gabriele Albertini torna sulla polemica innescata dalla sue parole pronunciate oggi a un incontro con Cisl e Uil.

Tags:
albertini maroni






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.