A- A+
Milano

 

 

Giornata della collera 500

di Fabio Massa

 

"Mi hanno chiamato per fare la comparsa in piazza Affari, l'8 luglio, alla giornata della Collera. E poi non mi hanno neanche pagato. Incredibile". Il caso lo racconta Massimo Moletti, un attore che collabora con Mediaset. "Andai a fare un casting per Forum - spiega in un'intervista ad Affaritaliani.it - Poi mi chiamarono un mese dopo proponendomi uno spot. Ma non c'era nessuno spot: mi misero un elmetto e mi dissero di manifestare..." L'INTERVISTA DI AFFARI

Massimo Moletti, lei ha scritto nero su bianco che i manifestanti alla Giornata della Collera erano pagati...
Guardi, le racconto come è andata. Io ho già collaborato con Forum, la trasmissione di Rete4. Visto che mi trovavo a Milano, ho deciso di fare il casting e di portare anche una mia amica. Nell'occasione, mi sono iscritto ovviamente nelle loro liste.

 

 

Dall'organizzazione della Giornata della Collera si fa sapere ad Affaritaliani.it che l'evento prevedeva una performance dall'elevato impegno artistico e che per questo si è ricorsi ad attori professionisti: "Non è mai stato un segreto". La precisazione è che nella prima Giornata della Collera, erano invece presenti solo operai e operatori del settore.

Poi che cosa succede?


Succede che dopo circa un mese mi chiamano. E mi dicono che c'è da girare uno spot. Visto che sono dalle parti della Stazione Centrale, mi dico che è comunque qualcosa. Avevo un provino alle 15, quindi avevo giusto il tempo di realizzarlo. Ma pensavo fosse qualcosa di professionale, invece...

Invece?
Invece mi hanno messo in mano un elmetto e una tuta e mi hanno detto di cambiarmi. Altro che spot, quella era la manifestazione degli edili. La Giornata della Collera. Ad alcuni ho visto che dicevano di stare pronti che se c'era troppa poca gente dovevano levarsi la tuta ed entrare. Noi invece facevamo i manifestanti.

Quanto le hanno dato?
Nulla, per ora. Nel senso che avrei dovuto percepire 25 euro, e invece non ho avuto neppure quelli. E' da un mese che li inseguo. Tra l'altro era tutto molto strano: non chiedevano l'Iban, non facevano firmare nulla. E allora come facciamo a dimostrare che stavamo là a manifestare. Io ho detto a quella agenzia di casting che d'ora in poi parlerò solo in presenza di un avvocato.

@FabioAMassa

Tags:
giornata della collera







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.