A- A+
Milano

"Sono notevoli le trasformazioni cui il giovane Ambrosoli si sta sottoponendo per raccogliere voti in ogni anfratto della Regione". Lo ha dichiarato Gabriele Albertini candidato alla Presidenza di Regione Lombardia. "Poco prima di Natale, a primarie vinte grazie al PD, scriveva su facebook convinto 'Da oggi, nelle situazioni in cui non potremo utilizzare i servizi pubblici, ci sposteremo con un'auto 100% elettrica, a vantaggio della qualità dell'aria' - ha proseguito Albertini - Di questa promessa è rimasto solo lo slogan '100%', come dargli torto, in una campagna elettorale in cui si fa a gara a chi spara il numero più alto. Sono infatti rimasto sbalordito dal vedere il giovane avvocato presentare ieri un vero e proprio Tir, dal modico peso di sei tonnellate, a bordo del quale girerà la Lombardia. Mi chiedo come la prenderanno i vari Di Stefano e compagni ambientalisti, che al solo pensiero della riqualificazione della Darsena per Expo 2015 gridano allo scandalo e si battono per la difesa dell''oasi naturalistica'. Ambrosoli è riuscito nel miracolo che pensavamo di aver visto solo nel film Transformer: in un solo mese ha tramutato un'innocente macchina 100% elettrica in un truck 100% camion. Sicuramente è il mezzo adeguato per una gioiosa macchina da guerra. Speriamo solo che, come i Tir, non possa circolare nei week end".

Tags:
ambrosoli albertini






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.