A- A+
Milano
Amicone, ideologo di Cl: "Ora Berlusconi chiami e Lupi risponda". L'intervista

di Fabio Massa

Luigi Amicone è uno degli "ideologi" di Comunione e Liberazione. Direttore di "Tempi", storicamente vicino a Berlusconi, in un'intervista ad Affaritaliani.it spiega che l'epoca dell'ormai ex Cavaliere è finita: "Di certo non andrà ai giardinetti, ma è consapevole che deve trovare un futuro per il partito. Io credo che telefonerà all'Ncd. E di là c'è un po' di gente che lo aspetta, come Maurizio Lupi, che potrebbe tirare fuori le sue capacità e fare il leader di una nuova aggregazione". L'INTERVISTA DI AFFARITALIANI.IT

Luigi Amicone, che cosa succederà adesso? Forza Italia ed Ncd insieme non superano il 22 per cento...
E' necessario che NCd e Fi si riavvicinino. Ci sarà da ricostruire parecchio. Anzi, le vorrei fare un ragionamento paradossale ma vero...

Prego.
I
o credo che bisogna proteggere la vittoria di Renzi, che è un uomo di destra. Ha vinto per questo. Renzi ha vinto perché l'elettore di destra, in questa condizione di divisioni e fragilità ha scelto Renzi. L'unico nemico che adesso ha Renzi è la sinistra radicale. I riformisti e i moderati sono con lui.

Sta dicendo che Berlusconi ha finito la sua carriera politica?
Berlusconi non si mette mai fuori gioco. Certamente penserà a trovare un futuro al partito. Vitalmente è una persona che non può andare ai giardinetti, però è consapevole che deve trovare una soluzione. Io credo che potrebbe telefonare all'Ncd, adesso. Là c'è un po' di gente che lo aspetta.

Per esempio?
Maurizio Lupi potrebbe tirare fuori le sue capacità per fare il leader di una nuova aggregazione. Berlusconi sarà il primo che proverà a ricucire tutto. Lui deve stare pronto.

Come esce Comunione e Liberazione da queste urne?
C'è stata una grande confusione e una grande timidezza. Rischiamo l'irrilevanza perché è stata una campagna elettorale che qualcuno ha fatto individualisticamente. E' uno stile sotto il pelo dell'acqua per cui non sei neanche riconosciuto e riconoscibile. Mi viene da chiedermi: di che cosa stiamo parlando? Il dibattito è stato tutto interno. Senza rilevanza. Questo è il problema di Cl oggi. Una volta invece si decideva una linea. In sintesi: non siamo pervenuti.

@FabioAMassa

Tags:
amicone






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.