A- A+
Milano
Apima, cambio al vertice: Oldani nuovo presidente
giuliano oldani presidente apima

Nuovo  presidente per Apima Lodi, l’associazione socia di Uncai che unisce le imprese di meccanizzazione agricola delle province di Milano, Lodi, Como e Varese. Il Consiglio di amministrazione, da poco rinnovato dall'assemblea dei soci, ha eletto suo presidente Giuliano Oldani, titolare dell'impresa agromeccanica Servizio e Qualità di Borgo S. Giovanni (LO), specializzata nella distribuzione dei reflui interrati e nella lavorazione con semina diretta. L'ex presidente Claudio Rota, giunto al termine del suo mandato triennale, assume ora la carica di vice insieme a Renato Bellaviti.

"Proseguiamo con energia il cammino avviato dall'ex presidente Rota - le parole di Giuliano Oldani - garantendo ai soci non solo servizi tecnici, fiscali e amministrativi, ma avviando anche corsi di formazione e sensibilizzando istituzioni e agricoltori sull'importanza dei contoterzisti per un'agricoltura di qualità, proficua e sensibile ai temi ambientali. Compito più che mai delicato a poche settimane da Expo".

Tags:
giuliano oldaniapimaagromeccaniciclaudio rota






A2A
A2A
i blog di affari
Il federalismo per salvare la democrazia italiana
Di Ernesto Vergani
AIUTI PER I VOLONTARI, AUDIT ENERGIA, DONATORI SANGUE, INCENDI
Boschiero Cinzia
PENSIONI INTEGRATIVE EUROPEE, WELFARE, FONDI PER SCUOLA E MIGRANTI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.