Aristocrazia a Nord

Gli aristocratici di Milano e non solo

A- A+
Aristocrazia a Nord
I russi ortodossi milanesi ricordano lo Zar Nicola II

I russi ortodossi milanesi ricordano lo Zar Nicola II

Venerdì scorso, 17 luglio, la comunità russa ortodossa di Milano ha ricordato, con una cerimonia religiosa ed un rinfresco tradizionale, lo Zar Nicola II Romanov, imperatore sovrano di tutte le Russie, ucciso insieme a tutta la famiglia, durante la rivoluzione comunista sovietica. La solenne liturgia ortodossa, celebrata da Padre Silvano Yaroslavtsev, si è tenuta nella centralissima chiesa di Via Giulini, in zona Cairoli, dedicata ai Santi Sergio, Serafino e Vincenzo Martire. Ricordiamo che per il Patriarcato di Mosca (e la rinata Russia imperiale del presidente Vladimir Putin) lo Zar e la sua famiglia sono considerati, non solo simbolo della identità e grandezza russa, ma veri e propri "santi martiri della fede", venerati come tali, con tanto di icone e feste liturgiche dedicate. All'evento, hanno partecipato anche numerose autorità civili, diplomatiche militari e religiose italiane, oltre che rappresentanti della nobiltà e delle altre comunità ortodosse milanesi, fra queste ricordiamo: i principi italiani di origine bizantina, Ezra Foscari Widmann Rezzonico Tomassini Paternò Leopardi e Roberto Spreti Malmesi Griffo Focas di Cefalonia, la nobildonna georgiana Mandilosani Lali Panchulidze Aznauri (i suoi antenati furono anche generali, cavalieri, conti e governatori dell'impero russo), il generale Francesco Cosimato (già ai vertici della NATO in Italia, segno che i tempi e gli equilibri geopolitici sono decisamente cambiati), il conte Alessandro Segnini Bocchia di San Lorenzo (diplomatico della Repubblica di San Marino), il conte Matteo Priori di Letino (sindaco di Piadena Drizzona nel cremonese), i baroni Antonio Imperatore e Roberto Jonghi Lavarini (in rappresentanza della associazione culturale internazionale Aristocrazia Europea), Attilio Carelli (storico esponente della destra sociale e tradizionalista europea), il finanziere Fulvio Neil Lupieri (che segue affari fra Milano e Londra, con molti clienti russi) e la maestra Liliya Sitdikova (artista iconografa di fama internazionale). Alla riunione sono giunti i saluti del nobile Alexander von Pinoci (Unione Imperiale Russa), del principe Lorenzo Naryshkin Miccoli di Cajano e del nobile Mariofilippo Brambilla di Carpiano (Fondazione Imperiale Romanov), impossibilitati a partecipare. La Chiesa Russa Ortodossa milanese di Via Giulini, retta dall'Archimandrita italiano Padre Dimitri Fantini, ha un forte legame di amicizia con la famiglia Romanov: nel 2016 accolse Sua Altezza Imperiale lo zarevic (erede al trono) George, granduca di tutte le Russie, in visita ufficiale in Lombardia, e il principe, in occasione di questa emergenza pandemica da Coronavirus, ha inviato delle mascherine di sicurezza ai fedeli della comunità parrocchiale, in gran parte suoi sostenitori. La giornata è proseguita laicamente nel caffè bistrot Bravo (in Via Giulini 5), elegante e sobrio locale gestito dal gentilissimo Massimiliano Maggioni, dove dopo un raffinato buffet dolce salato, accompagnato da un buon prosecco italico, si è anche parlato di sinergie professionali eurasiatiche. Infine non poteva mancare un brindisi, rigorosamente di vodka alla goccia, "na zdorovje", alla "Santa Madre Russia Ortodossa e Imperiale degli Zar di ieri e di oggi".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    russi ortodossi milano
    i blog di affari
    Interessi e Fisco: strana differenza tra quando chiede e quando paga
    I mercati auspicano una donna come capo dello Stato: Belloni o Cartabia
    L'OPINIONE di Ernesto Vergani
    CONSULTAZIONI EUROPEE, PROGETTI PER BIBLIOTECHE, SCUOLE E GLI OVER 65
    Boschiero Cinzia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.