Aristocrazia a Nord

Gli aristocratici di Milano e non solo

A- A+
Aristocrazia a Nord
Il Convegno internazionale di Aristocrazia Europea. FOTO

Il Convegno internazionale di Aristocrazia Europea

Giustizia nobiliare e arbitrato internazionale, diritto nobiliare e master in araldica e comunicazione, ordini cavallereschi cristiani medievali ed alta formazione universitaria, questi gli argomenti trattati dal professore Paolo Zampetti di Filattiera, dall’avvocato Cesare Vernarecci di Fossombrone e dal professore Onelio Francioso di Arronches, sabato scorso nella sala Teatro dello Spazio Copernico di Milano, durante l’importante convengo internazionale della associazione culturale Aristocrazia Europea.

Presenti oltre cinquanta qualificati partecipanti, fra questi: i conti professori Giuseppe Manzoni di Chiosca e Maurice Cereghini della Selva, i fratelli principi Francesco e Anna Carmen Calabria Cilento di Hauteville, i conti diplomatici Maurizio Marchetti Morganti e Alessandro Segnini Bocchia di San Lorenzo, il barone Antonio Imperatore di Pellizzara (presidente del circolo Amici della Russia Imperiale), i sacerdoti ortodossi Padre Ambrogio (Patriarcato Ecumenico di Costantinopoli) e Padre Claudiu (rappresentante della Casa Imperiale Cantacuzino di Bisanzio), il generale Francesco Cosimato (presidente del centro studi Sinergie) e Raffaele Coppola (presidente del Centro Studi Araldici).

La vice presidente della associazione, la contessa georgiana russa Lali Panchulidze, ha coordinato la giornata, gestito direttamente la sessione pomeridiana dei lavori e portato il saluto del Cardinale Sergio Sebastiani e del principe romano Sforza Ruspoli di Cerveteri (due vecchie icone del tradizionalismo cattolico e della nobiltà più tradizionalista italiana), e letto il messaggio del presidente conte professore Pierluigi Romeo di Colloredo Mels, marchese delle Torrazze. Oltre del neonato Tribunale Araldico Nobiliare (facente parte della Camera Arbitrale Internazionale e riconosciuto dal Tribunale Europeo dei Diritti Umani, fra quali vi è quello alla piena identità personale) e dei master e corsi di formazione (organizzati in collaborazione con il polo didattico formativo universitario Atena Unipegaso Unimercatorum), il cavaliere Giovanni Chieppa della società partner RS Consulting ha parlato di sistemi e servizi di sicurezza, investigazioni private e commerciali, e il nobile comandante Paolo Omodei Zorini di aviazione, nel senso di servizi di trasporto, noleggio e compravendita di aerei, elicotteri e droni, e corsi di volo. Tutti servizi top e vip offerti in convenzione agevolata agli oltre settecento associati di Aristocrazia Europea.

"Noi non siamo roba da museo ma moderni interpreti di una antica tradizione di impegno, dimostrata nei secoli dai nostri antenati. E siamo pronti a cavalcare la tigre del terzo millennio ed a riprenderci anche un ruolo metapolitico in difesa delle nostre comunità e dei nostri territori", ha dichiarato Roberto Jonghi Lavarini, citando volutamente il filosofo tradizionalista barone Julius Evola.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    aristocrazia europea
    i blog di affari
    Interessi e Fisco: strana differenza tra quando chiede e quando paga
    I mercati auspicano una donna come capo dello Stato: Belloni o Cartabia
    L'OPINIONE di Ernesto Vergani
    CONSULTAZIONI EUROPEE, PROGETTI PER BIBLIOTECHE, SCUOLE E GLI OVER 65
    Boschiero Cinzia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.