A- A+
Milano

Saranno presentati ufficialmente domenica prossima, alle 10 al Teatro Nuovo, i candidati di Fratelli d'Italia alla Camera e al Senato, insieme con un "punto specifico" del programma del partito, "cose concrete e non propaganda". Lo ha annunciato oggi Ignazio La Russa, incontrando la stampa insieme con gli altri esponenti della nuova formazione sulle elezioni regionali. Con lui, Viviana Beccalossi, Massimo Corsaro, Roberto Alboni, Riccardo De Corato, Carlo Fidanza, Romano La Russa, Marco Osnato, Barabara Benedettelli del movimento "Italia vera". Per la tornata elettorale lombarda, unico intervento sul simbolo, rispetto a quello di lista per le politiche, è la scritta aggiuntiva "Per la Lombardia", che comparirÖ in modo analogo con il nome della regione anche in Molise e nel Lazio. "Non potevamo ovviamente rinunciare alla parola Italia nel simbolo - ha sottolineato La Russa - e abbiamo fatto invece un grosso sacrificio nel non candidare Beccalossi a presidente della Regione: non ha nulla da invidiare agli altri candidati, anzi, così giovane ha giÖ avuto l'esperienza di vicepresidente nel periodo del massimo fulgore e trasparenza del governo regionale. Ma dobbiamo battere la sinistra con la coalizione più ampia possibile, la nostra prioritÖ è non fare vincere la sinistra".

BECCALOSSI - "Mi spiace di non avere accettato la tessera del Pdl che mi ha offerto due mesi fa". Così Viviana Beccalossi, con Ignazio La Russa e altri candidati di Fratelli d'Italia a un incontro con la stampa sulle regionali, ha commentato la candidatura di Gabriele Albertini al Senato. "Si candida anche al Senato - ha detto Beccalossi - mentre resta a Bruxelles. A volere essere buoni è quantomeno confuso. Mi spiace solo di non avere accettato la tessera del Pdl quando me l'ha offerta due mesi fa: avrei dovuto accettarla".

LA RUSSA - La candidatura a palazzo Madama per Albertini "non è un paracadute ma l'unica speranza. Che brutta figura". Così Ignazio La Russa, incontrando i giornalisti per la lista di Fratelli d'Italia alle elezioni regionali, ha commentato la candidatura di Gabriele Albertini al Senato. "Che peccato. Ho sempre stimato Albertini ma ha fatto una brutta figura: candidarsi anche al senato per non restare a piedi. Non è un paracadute ma l'unica speranza per lui. Se non si candidasse al Senato, mostrerebbe che almeno ci spera" nella elezione a governatore. "E questo - ha aggiunto La Russa - mentre continua ad essere parlamentare europeo. Ma dice di essere contro la politica. Prenda esempio da noi e da persone come Carlo Fidanza, che essendo europarlamentare non è candidato per un'altra poltrona. Impari da chi la politica la fa per passione".

Tags:
la russa beccalossi
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.