A- A+
Milano

«Non possiamo restare spettatori, ma dobbiamo farci parte attiva dinnanzi alle recenti decisioni del Comune di Milano sul trasporto pubblico locale. Siamo seriamente preoccupati per cittadini e lavoratori ATM. Chiedo, pertanto, all’Assessore Del Tenno di intervenire con urgenza, promuovendo anche un incontro in Commissione». Lo ha dichiarato il Consigliere Regionale di Forza Italia, Fabio Altitonante. «Dopo aver appreso che il Sindaco Pisapia aveva già scartato l’ipotesi di fusione tra ATM e Trenord, escludendo a priori i benefici per i cittadini, adesso l’Assessore Maran fa sapere che il contratto di servizio tra l’azionista e la società dei trasporti sarà tagliato di 27 milioni di euro. L’Amministrazione deve fare chiarezza sulle proprie intenzioni. È doveroso che siano date al più presto garanzie precise sui fondi, che devono essere utilizzati per assicurare servizi di qualità, adeguati agli standard settoriali, e non per tappare i buchi del Bilancio comunale». Sui finanziamenti, la precisazione di Altitonante: «All’azienda dei trasporti milanese, Regione Lombardia ha erogato più di 310 milioni di euro. Il Comune, invece, sta utilizzando per il proprio Bilancio una somma pari a ben 52 milioni di euro, che sarebbe stata da destinare al trasporto pubblico locale. ATM, infatti, ha già staccato dividendi di 25 milioni di euro per il Comune».

Tags:
atm altitonante







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, non l’avete capito? Non serve a controllare il virus, ma voi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
Gianluca Massini Rosati
L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.