A- A+
Milano

Oggi, incontro riservato tra l’amministrazione Pisapia e le organizzazioni sindacali. Sul tavolo i molti problemi delle partecipate de trasporti. Da una parte Pierfrancesco Maran, assessore alla Mobilità e Ambiente; Gianni Confalonieri, consigliere molto ascoltato dal sindaco e poi, più tardi, anche lo stesso Giuliano Pisapia; dall’altra i tre segretari confederali Graziano Gorla (Cgil), Danilo Galvagni (Cisl), Walter Galbusera (Uil). In primis l’Atm, alleggerita di 50 milioni per far quadrare il bilancio del comune, ora si troverebbe a dover affrontare un altro taglio di 27 milioni sul contratto di servizi, proprio a ridosso dell’organizzazione di Expo e con tutti i grandi eventi in programma nel 2014. Sullo sfondo il caso dello sciopero improvviso dei lavoratori delle officine Teodosio, manutenzioni. Altro campanello d’allarme sullo stato dei trasporti pubblici cittadini. Qualche parola sulla fusione Atm-Tre! nord, ridimensionata o archiviata, proprio oggi dal sindaco. Poi il tema Sea Handling, la cui soluzione, proposta dalla società aeroportuale, sarebbe all’attenzione dell’Unione europea. Se ne riparlerà all’inizio del 2014. Preoccupate del quadro generale, privo di linee strategiche, le organizzazioni sindacali, anche perché senza risorse da destinare alla ricapitalizzazione e alla modernizzazione delle aziende il rischio è di “essere costretti a ricorrere ai privati in modo sgangherato, con l’acqua alla gola, col rischio di rivedere il film di Genova”, fanno notare dalla Cisl. Incontro interlocutorio, il comune, sospinto dai sindacati ha deciso di aprire un “gabinetto di guerra” per seguire l’evolversi della situazione. Si vedrà.

Tags:
atm sindacati






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.