A- A+
Milano

Era senza patente il conducente del furgone che ha ucciso la madre di tre gemelli stamani a Sesto. A riferirlo i vigili del fuoco intervenuti. Il mezzo, un furgone Renault "tipo Doblò" appartiene ad una impresa edile che sta effettuando dei lavori nel palazzo e il conducente, egiziano di 36 anni, era salito a bordo solo per spostarlo di pochi metri, essendo privo del permesso di guida. Dalle prime ricostruzioni la donna stava slegando la propria bicicletta in compagnia di una amica, rimasta illesa ma sotto shock, quando il furgone le ß piombato addosso. Mentre effettuava la retromarcia l'autista non avrebbe visto la barriera metallica che separava la discesa ai box nel cortile e l'avrebbe travolta colpendo anche la donna di 43 anni che era nei pressi per togliere la catena alla bicicletta lå parcheggiata e uscire dal cortile pedalando. La donna uccisa, inutili i tentativi di rianimarla del personale del 118 intervenuto, ha lasciato 3 figli gemelli di circa 7 anni. Per liberare la discesa ai box e ripristinare il passaggio dei mezzi nel cortile do via Cesare da Sesto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno trovato il furgone in equilibrio in piedi appoggiato alla parete.

Tags:
autista gemelli patente







A2A
A2A
i blog di affari
Luoghi dell’anima: le “piccole case” di Bruno Messina
di Mariangela Turchiarulo
FSBA: ANNULLATE LE SENTENZE DEL TAR DEL LAZIO
Green pass, non l’avete capito? Non serve a controllare il virus, ma voi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.