A- A+
Milano

Con 5.524 veicoli intestati fittiziamente la Lombardia e' la prima regione in classifica per 'auto-fantasma', fenomeno che vede coinvolti nella regione 36 prestanome, 18 identificati, 830 violazioni stradali contestate, e soprattutto 302 utilizzatori che a bordo di queste auto hanno commesso furti, rapine, trasporto e spaccio di droga, sfruttamento della prostituzione, circolando spesso senza assicurazione e non pagando ne' pedaggi ne' multe. Con l'operazione 'Ghost Car', iniziata nell'ottobre 2012, la Polizia Stradale si e' focalizzata sulla fascia 'over 50', gli intestatari di oltre 50 veicoli, e a livello nazionale ha radiato circa 15mila veicoli, il 36% in Lombardia, la regione piu' colpita seguita dall'Emilia Romagna (11%) e dal Piemonte (10%). Stamani presentando i risultati lombardi, la Polizia Stradale ha voluto inquadrare il fenomeno delle intestazioni fittizie in un piu' ampio contesto criminale che interroga e da' informazioni sugli utilizzatori, per il 40% dell'Europa dell'Est, per il 30% nord africani, il 25% appartenenti alla criminalita' comune e solo per il 5% alla criminalita' organizzata. Tra i crimini commessi a bordo o con l'aiuto di queste vettura ci sono rapine in strada, rapine a distributori di benzina, sfruttamento della prostituzione, trasporto e spaccio di stupefacenti ma anche molti casi di incidenti con omissione di soccorso, ad esempio. Con l'operazione 'Ghost Car', in Lombardia delle 5524 intestazioni fittizie accertate, 174 veicoli sono stati cancellati d'ufficio mentre per altri 259 e' stata chiesta la cancellazione.

Sono 18 i prestanome di auto con intestazioni fittizie rintracciati dalla Polizia Stradale in Lombardia nell'ambito dell'operazione 'Ghost car'. Dai defunti a persone indigenti a veri e propri professionisti che, con 100-150 euro a veicolo e centinaia di veicoli a proprio nome, ne avevano fatto una professione. Il 'recordman' di auto intestate fittiziamente, in Lombardia, e' un 25enne rumeno pluripregiudicato, Ursu F.N., con 1.337 veicoli intestati, utilizzati soprattutto per il trasporto e lo spaccio di droga. Non da meno l'italiano B.D.A. con 1.286 veicoli, gia' agli arresti dal 16 ottobre scorso, oppure R.M., intestatario di 738 auto e dedito alla compravendita senza pagare pero' le imposte relative. Tra i casi di intestatari defunti, almeno 4 o 5 solo in Lombardia, C.G. e' il piu' "attivo": 622 veicoli circolavano a lui intestati malgrado fosse morto nel 2010, a 61 anni.

 

Tags:
auto fantasma







A2A
A2A
i blog di affari
Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
Gianluca Massini Rosati
L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento
Solidarietà ai bielorussi contro Lukashenko, ultimo dittatore d’Europa
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.