A- A+
Milano
Bagarre in consiglio comunale: l'opposizione chiama il 112

I consiglieri comunali di minoranza hanno chiamato il 112. Hanno chiesto l'intervento delle forze dell'ordine per violazione dell'articolo 338 del codice penale, ovvero violenza o minaccia a corpo politico, amministrativo o giudiziario. Si intende procedere con denuncia.

Approvato l'assestamento di bilancio in consiglio comunale. Il provvedimento e' stato votato dai soli consiglieri di maggioranza, 26 compresi il sindaco Giuliano Pisapia e il presidente dell'aula Basilio Rizzo. Il centrodestra non ha partecipato al voto.

Il Consiglio comunale ha approvato con 26 voti favorevoli l’assestamento del bilancio di previsione, dopo 30 ore complessive di dibattito e 9 sedute. La delibera consente, tra l’altro, di destinare risorse per 24 milioni e 350 mila euro a interventi per le persone in difficoltà, per l’educazione, le zone, la Polizia locale. Si tratta di risorse frutto di risparmi che, in base ai nuovi principi contabili, senza l'atto di assestamento sarebbero rimasti inutilizzabili in quanto bloccati in un fondo. In particolare, oltre 18,8 milioni sono destinati alle politiche sociali per sussidi integrativi al minimo vitale per le persone anziane, inserimenti lavorativi, sussidi e contributi per l’assistenza domiciliare e sostegno al reddito, particolarmente importanti in questo momento di crisi. Inoltre, 850.000 euro sono destinati a iniziative socio educative e al sostegno degli alunni con disabilità, 2,8 milioni di euro alle! zone, 470.000 euro alla cultura e musei; assegnate anche risorse per la Polizia locale, in particolare 1 milione di euro per il fondo di previdenza e 1,6 milioni di euro per gli straordinari dei Vigili.

DE CORATO - Riccardo De Corato "occupa" una sedia in mezzo all'aula di palazzo Marino per protesta contro il presidente Basilio Rizzo e la conduzione del consiglio comunale. L'esponente di Fratelli d'Italia durante l'accesa discussione sull'assestamento e' salito in piedi su una sedia posta in mezzo all'emiciclo, deciso a non scendere nonostante gli inviti, per contestare le decisioni di Rizzo sulle votazioni sugli emendamenti.

RIZZO - E' totale caos in consiglio comunale. L'ultima e maggiore bagarre si e' scatenata dalla decisione del presidente Basilio Rizzo di mettere in votazione in sequenza i gruppi di emendamenti, ignorando gli iscritti a parlare e non dando la parola ai consiglieri. Una "forzatura" del tutto irrituale nell'assemblea degli eletti, accolta con forti proteste, inascoltate, dai rappresentanti dell'opposizione e costata a Rizzo l'accusa di "fascista".

MAZZALI - "Mi corre obbligo in uno spirito di colleganza ai consiglieri di minoranza, ricordargli che esiste il reato di calunnia. Ognuno ß' libero di presentare tutte le denunce che vuole, salvo poi eventualmente assumersene le responsabilitÖ anche penali". Lo afferma Mirko Mazzali, consigliere comunale di Sel.

Tags:
bagarre consiglio







A2A
A2A
i blog di affari
Due ori italiani a Tokyo 2020, ma “ex aequo” Tamberi (un po’) stonato
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Cassazione, trasferimenti immobiliari e crisi coniugali: la sentenza
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.