A- A+
Milano

E' stato arrestato il presunto responsabile dello stupro avvenuto qualche notte fa a Bergamo ai danni di una 24enne incinta. Si tratta di un immigrato kosovaro, sposato con figli e da tempo in Italia, che e' stato arrestato mentre stava per salire sulla sua auto parcheggiata proprio nei pressi del luogo della violenza. Proprio la sua 600 bianca, ripresa dalle telecamere della vicina questura, ha permesso alla polizia di risalire alla sua identita'. L'uomo si trova ora nel carcere di Bergamo in attesa di essere interrogato.

Una fiaccolata contro la violenza alle donne si svolgera' domenica sera a Bergamo. L'iniziativa e' stata organizzata dal Comune dopo lo stupro di una ragazza incinta avvenuta nel quartiere di Borgo Santa Caterina, per "ribadire con decisione la lotta a ogni forma di violenza con particolare riferimento a quella, purtroppo ancora troppo diffusa, sulle donne". La fiaccolata partira' alle 20 dal municipio e si concludera' proprio in Borgo Santa Caterina.

Tags:
donna incinta bergamo






A2A
A2A
i blog di affari
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.