A- A+
Milano

Ha tentato il suicidio, e mentre era incosciente qualcuno ne ha approfittato per violentarla. Una storia sconvolgente quella che riguarda una donna di mezza eta' della Bassa Bergamasca. Una vita tranquilla sconvolta dalla fine traumatica di una storia d'amore. Dopo due mesi di tormenti la donna ha deciso di farla finita. E' uscita di casa senza lasciare nemmeno un biglietto al figlio e si e' incamminata lungo la pista ciclabile per Treviglio. Infine si e' appartata in mezzo a un campo di mais e ha ingerito un grosso quantitativo di farmaci e sonniferi.

Nel frattempo il figlio e' rincasato, dopo qualche ora di attesa, ha dato l'allarme ai carabinieri. La donna e' stata ritrovata per caso a due giorni dalla scomparsa da un contadino. I soccorritori l'hanno trovata ancora viva (pare che qualche tempo dopo avere ingerito i farmaci abbia vomitato, e questo l'ha saltava), ma con pantaloni e mutandine abbassate fino alle caviglie. Una visita ginecologica ha evidenziato lesioni e lividi all'inguine compatibili con una violenza sessuale. Si pensa quindi che qualcuno l'abbia trovata in condizioni di incoscienza e abbia approfittato di lei. Ora la donna e' ricoverata nel reparto di Psichiatria dell'ospedale di Treviglio. Appena possibile sara' trasferita alla clinica Mangiagalli di Milano per ulteriori accertamenti.

Tags:
bergamo suicidio







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.