A- A+
Milano
BreBeMi, Matteo Renzi taglia il nastro della nuova autostrada

Il premier partecipa alla benedizione della nuova A35 e quando il parroco ricorda che il 23 luglio si ricorda Santa Brigida patrona d'Europa si lascia scappare la battuta "Sull'Europa speriamo ci dia una mano lei"..

Terminati i discorsi si ferma a parlare con la gente e raccolgie la richiesta di maggior sicurezza da parte di una familiare di Pietro Raccagni, ucciso durante una rapina avvenuta a Pontoglio lo scorso 4 luglio.

guarda il video

 

Matteo Renzi ha preso parte al casello di Fara Olivana, in provincia di Bergamo, per l'inaugurazione dell'A35 Brebemi. Con il presidente del Consiglio, i ministri di Infrastrutture e Politiche agricole, Maurizio Lupi e Maurizio Martina. Alla cerimonia presenti anche il governatore lombardo, Roberto Maroni, e i sindaci della zona, tra cui il primo cittadino di Bergamo, Giorgio Gori.

 

"La Brebemi e' un'altra opera di eccellenza realizzata nei tempi previsti tiene conto dell'impatto ambientale, delle richieste territorio e fatta con soldi privati". Cosi' Roberto Maroni al suo arrivo all'inaugurazione dell'autostrada. "Spero si possa continuare su questa strada, faro' presente al presidente Renzi le criticita' che ci sono su Pedemontana. Risolti i problemi di carattere finanziario serve solo la formalizzazione della defiscalizzazione al Cipe, una cosa che lui deve fare, basta una telefonata - ha aggiunto il governatore lombardo - e' una cosa che deve fare, non si capisce perche' da mesi siamo appesi a una delibera formale del Cipe, col rischio di bloccare i lavori della Pedemontana e questo non deve succedere".

 

TANGENT FREE - Lo dice con orgoglio Francesco Bettoni, presidente di Brebemi, davanti a Matteo Renzi, durante l’inaugurazione della A 35: “Questa è la prima grande opera “tangent free”. Bettoni ha iniziato il suo intervento, ringraziando tutti i soci che hanno voluto Brebemi, “A partire da quelli della prima ora come Banca Intesa, che ci è sempre stata al fianco”, “e poi il gruppo Gavio, entrato recentemente con la sua forza la sua professionalità; un valore aggiunto straordinario, assieme potremo raggiungere altri importanti obiettivi”. “Un successo che voglio condividere con le istituzioni a partire dal governo, dalla Regione, all’Anas, a Cal”, ha puntualizzato il presidente Bettoni. “Noi oggi alle 15 apriamo ufficialmente la A35; un fatto storico per il Paese, la condivisione sul territorio coi 43 comuni coinvolti, abbiamo speso per il territorio 911 milioni”. “Un moment o di orgoglio per il Paese che ha il coraggio di riscattarsi, Brebemi vuole essere la scintilla per il riscatto di questi territori, delle migliaia di piccole e medie imprese che lavorano qui e non vogliono delocalizzare, vogliono continuare ad essere competitive”. “La gente di questi territori – ha concluso Bettoni - vuol riprendere a marciare, per i suoi giovani per il nostro futuro”.

ASSOLOMBARDA - Rosario Bifulco, Consigliere Incaricato Assolombarda per la Competitività territoriale, Ambiente ed Energia, esprime grande soddisfazione per l’apertura al traffico della nuova autostrada Milano - Brescia, un’infrastruttura di cui Assolombarda ha sostenuto la realizzazione sin dalla costituzione della società promotrice nel lontano 1999, e che contribuirà al decongestionamento della rete stradale ordinaria e autostradale (A4) lungo la direttrice Milano-Bergamo-Brescia. “Tengo a sottolineare - dichiara Bifulco - che si tratta di un’opera fortemente voluta dal territorio e che porterà grandi benefici a tutto il Nord Italia in termini di aumento del PIL e di riduzione dei tempi di percorrenza delle persone e delle merci. L'entrata in esercizio della Brebemi, infatti, consentirà a regime un risparmio sui tempi annui di percorrenza pari a circa 20 milioni di ore e un incremento annuo del PIL stimato in 382 milioni di euro.” “Auspico inoltre che in tempi brevi vengano superati gli ostacoli autorizzativi che frenano il potenziamento delle tratte terminali di Cassanese e Rivoltana, necessarie a collegare la nuova autostrada con Milano e l’attuale Tangenziale est e a eliminare definitivamente i gravi disagi di traffico che vivono le numerose imprese localizzate in quel territorio” – continua Bifulco. “Brebemi, Tangenziale est esterna e Pedemontana rappresentano le tre grandi autostrade necessarie al rafforzamento della competitività del nostro territorio con le altre aree metropolitane europee. Occorre tenere alta l’attenzione affinché la Tangenziale est esterna sia aperta nella sua interezza entro il 2015 e superare gli impasse che rallentano la realizzazione di Pedemontana Lombarda per la quale in particolare auspico una assunzione di responsabilità da parte del sistema finanziario e l’approvazione da parte del CIPE della defiscalizzazione e del piano economico finanziario” – conclude Bifulco.

 

LA RIVENDICAZIONE DI FORMIGONI - Presente all'inaugurazione della Brebemi anche l'ex presidente della Regione Roberto Formigoni che arrivando alla cerimonia a Fara Olivana (Bg) ha espresso la soddisfazione per la realizzazione di un'opera che, ha ricordato "abbiamo voluto fortemente". "Questa e' una delle opere innovative che concepimmo noi assieme alle Camere di Commercio con un finanziamento esclusivamente privato anche se poi nel corso del tempo lo Stato ha riconosciuto qualcosa - ha ricordato - un'opera moderna come soltanto in Lombardia si riescono a fare". "Una soddisfazione per me e per la mia giunta di essere stati all'inzio di questa grande opera - ha poi aggiunto - mi sembra che in Lombardia fino adesso si stanno portando avanti le opere che abbiamo concepito noi, questo e' un buon segno. Le abbiamo concepite, le abbiamo volute, le abbiamo fatte e qualcuno non ha tradito e le sta completando".

OPERA INUTILE - "Non ci associamo al giubilo di chi oggi, inaugurando BreBeMi, annuncia segnali di speranza per il nostro territorio" afferma Chiara Cremonesi, coordinatrice SEL Lombardia "La nostra, insieme alle associazioni ambientaliste e degli agricoltori, è una voce fuori dal coro" "Siamo convinti che BreBeMi sia un'opera inutile, costosa e dannosa per l'ambiente" continua Cremonesi "Tra l'altro oggi, in puro stile italiano, viene inaugurata l'opera senza il non piccolo particolare di vederla completata nel tratto in cui il traffico entrerà nell'area metropolitana milanese". "BreBeMi è frutto di un'idea inutile, vecchia e distorta di sviluppo anche perché, nel frattempo, è stata realizzata la quarta corsia della parallela A4 e le nuove previsioni di traffico veicolare sono dimezzate" conclude la coordinatrice lombarda "con tutto ciò è stato consumato parecchio suolo, soprattutto agricolo, con ancora molta incertezza sugli indennizzi agli agricoltori danneggiati."

Tags:
brebemimatteo renzi







A2A
A2A
i blog di affari
Il Green pass crea una categoria di cittadini di seconda classe
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il redditometro viola i diritti dell'uomo: la denuncia di PIN
Green pass obbligatorio, infame pratica ideologica e non scientifica
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.