A- A+
Milano

"In questi giorni sta girando una petizione per chiedere 'scusa a Prodi' per ciò che ß avvenuto in Parlamento durante l'elezione del Presidente della Repubblica. Alle primarie io mi sono schierato con Renzi, ma non condivido per nulla questa scelta. Non esistono riti purificatori in cui ci si monda dagli errori politici e poi tutto termina con questa autoassoluzione. In politica, quando si sbaglia bisogna aver il coraggio di dimettersi e comunque nei partiti esistono le regole democratiche che si chiamano congressi. Io non essendo parlamentare non ero a Roma a votare e neppure sono stato coinvolto dal mio partito nelle scelte del Presidente della Repubblica, quindi non chiedo scusa a nessuno". Lo dichiarato il Vice Presidente del Consiglio provinciale di Milano Roberto Caputo (Pd).

Tags:
caputo pd







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.