A- A+
Milano

Laura Prati, il sindaco di Cardano al campo non ce l'ha fatta. Dall'ospedale di Varese e' arrivata la notizia ufficiale del decesso. In una breve nota, infatti, si spiega che "si e' concluso formalmente il periodo di osservazione ai fini dell'accertamento della morte della signora Laura Prati, che risulta quindi deceduta alle 8.30 di questa mattina". Le sue condizioni, gia' estremamente gravi, erano ulteriormente peggiorate negli ultimi due giorni. Nella nota dell'ospedale varesino si spiega che "i famigliari nel rispetto della volonta' della signora Prati hanno dato il consenso alla donazione degli organi. La salma e' a disposizione dell'autorita' giudiziaria".

L'AGGUATO - Voleva fare una strage, era pronto a morire per farsi giustizia. Lo aveva ammesso di fronte ai magistrati all'indomani della sparatoria, Giuseppe Pegoraro, il vigile che, nella tarda mattinata del 2 luglio, irruppe nel municipio di Cardano al Campo, nel varesotto, ferendo all'addome il sindaco Laura Prati - morta oggi dopo 20 giorni di agonia - e il vicesindaco Costantino Iametti, dimesso solo quattro giorni fa. Una tragedia originata da una vendetta: Pegoraro, 61 anni, era stato sospeso dal servizio per una presunta truffa legata ai timbri sul cartellino di lavoro. Nella sua 'black list' c'era anche il giudice che lo aveva condannato a due anni in primo grado e alcuni giornalisti.

Nella sua auto era stato trovato un vero arsenale: un fucile a pompa, una carabina di precisione, una calibro 7,65 (probabilmente quella usata in municipio), una pistola 9mm, due coltelli, una consistente quantita' di munizioni, diversi contenitori con liquidi infiammabili. Laura Prati, 49 anni, era sposata e lascia due figli di 20 e 10 anni; e' stata il primo sindaco donna di Cardano al Campo, eletta nel maggio 2012 con la lista di centrosinistra 'Cardano Vive'. La donna era stata sottoposta a un intervento di neurochirurgia il 10 luglio all'ospedale di Varese.

EPIFANI - Guglielmo Epifani esprime "a nome di tutto il Partito Democratico, e mio personale, profondo cordoglio per la scomparsa di Laura Prati, sindaco di Cardano al Campo" e parla di "una morte avvenuta in circostanze tragiche per un gesto vile ed assurdo, reso ancor piu' doloroso dal fatto che Laura Prati sia stata colpita nello svolgimento del suo lavoro al servizio della comunita', in quello stesso presidio dove si affrontano e si risolvono i problemi dei cittadini". Per questo il segretario nazionale del Partito Democratico sottolinea anche che "nella situazione attuale chi ha responsabilita' amministrative si assume purtroppo rischi sempre maggiori, in un clima di disagio sociale ed economico crescente". "Con lei - conclude Epifani - perdiamo una valida e appassionata amministratrice. Il mio pensiero va alla famiglia innanzitutto e a tutta la comunita' di Cardano al Campo. A loro esprimo la mia piu' profonda vicinanza".

IL COMUNE - L'Amministrazione Comunale di Cardano al Campo, "a nome di tutta la Giunta, i dipendenti e i funzionari, "esprime il frustrante dolore di una Citta' tristemente orfana della Sua Prima Cittadina e soprattutto, con tutto l'affetto possibile, la vicinanza alla famiglia della Nostra Sindaca". E' la breve nota diffusa alla stampa dalla Giunta comunale di Cardano al Campo alla quale si uniscono tutti i dipendenti e i consiglieri comunali che in questi 20 giorni non hanno smesso di lavorare "per rispetto all infaticabile impegno di Laura Prati".

Parole di cordoglio arrivano anche dal Commissario straordinario della Provincia di Varese, Dario Galli: "Siamo addolorati per la morte di Laura Prati, una delle nostre amministratici e sindaco di Cardano al Campo e ci uniamo al dolore dei familiari piu' stretti, dei parenti e degli amici per questa assurda e inaccettabile scomparsa".

MARONI - "Dolore per Laura e rabbia per una tragedia assurda. L'assassino deve pagare senza sconti di pena". Cosi' il governatore lombardo, Roberto Maroni, commenta, su Facebook, la notizia della morte del sindaco di Cardano al campo, Laura Prati, colpita il due luglio scorso dall'ex comandante dei vigili.

NAPOLITANO - Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, per il tramite del Segretario generale Donato Marra, con un messaggio ai cittadini di Cardano al Campo, ha fatto giungere l'espressione della sua profonda commozione e solidarieta' per la morte di Laura Prati, tragicamente ferita mentre si prodigava nell'esercizio delle sue funzioni di Sindaco, essenziali per la vita della comunita'. Alla sua famiglia ed ai suoi giovani figli il Capo dello Stato ha espresso sentimenti di affettuosa vicinanza e sentita partecipazione al loro grande dolore.

Tags:
cardanomorte celebrale






A2A
A2A
i blog di affari
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro
PROGETTI PER LE SCUOLE, CONTRO LA MIOPIA, FONDI PER CONSUMATORI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.