A- A+
Milano
Cassazione: Formigoni condannato a 5 anni e 10 mesi
Roberto Formigoni

Cassazione: Formigoni condannato a 5 anni e 10 mesi

E' stato condannato a 5 anni e 6 mesi, con un leggero sconto di pena per prescrizione, l'ex governatore della Lombardia Roberto Formigoni accusato di corruzione nel processo Maugeri-San Raffaele. Lo ha deciso la Cassazione, che ha respinto anche gli altri ricorsi dei coimputati.

I giudici della Cassazione hanno abbassato la pena per Formigoni rispetto ai 7 anni e 6 mesi inflitti in primo grado perchè hanno preso atto che una parte delle accuse, in particolare quelle relative al San Raffaele, erano prescritte. Ora la decisione della Suprema Corte sara' trasmessa alla procura generale di Milano per l'esecuzione della pena: Formigoni dovrà andare in carcere. I giudici hanno anche confermato la condanna a7 anni 7 mesi per Costantino Passerino, ex direttore generale della Fondazione Maugeri, e a 3 anni e 4 mesi per l'imprenditore Carlo Farina. 
 

Cassazione: rigettati i ricorsi. Ecco gli altri imputati 

La Suprema Corte ha rigettato anche i ricorsi dell'ex direttore amministrativo della Maugeri, Costantino Passerino (condannato in appello a 7 anni e 7 mesi), dell'imprenditore Carlo Farina (3 anni e 4 mesi) ed ha dichiarato inammissibile quello di Carla Vites, moglie dell'ex assessore Antonio Simone, che chiedeva di essere prosciolta con una formula piu' favorevole rispetto a quella pronunciata nei gradi di merito. I giudici della sesta sezione penale hanno quindi sostanzialmente confermato la sentenza che la Corte d'appello di Milano aveva emesso nello scorso settembre - con la quale per Formigoni era anche stata prevista la pena accessoria dell'interdizione perpetua dai pubblici uffici - e, al di la' della dichiarazione di intervenuta prescrizione del reato sul crac del San Raffaele, hanno condiviso le conclusioni che stamane il pg Luigi Birritteri aveva esposto nella sua requisitoria. 


Buffagni, noi a governo, condanna Formigoni,ecco cambiamento

"Ho iniziato il mio cammino nel Movimento per combattere contro personaggi come Mr. B e contro il Celeste ed il suo impero. Oggi mentre gli italiani ci hanno mandato al governo del paese Formigoni andra' in carcere per corruzione dopo che solo qualche mese fa abbiamo anche approvato la legge spazzacorrotti che non lo fara' scappare dalle sbarre dati i gravi reati! Il Cambiamento". Lo scrive il sottosegretario Stefano Buffagni in post su Facebook dopo la sentenza sul caso Maugeri. 

 

Milano, Formigoni potrebbe andare in carcere già oggi

Attesa per l'ordine di carcerazione per l'ex presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, condannato a 5 anni e 10 mesi con l'accusa di di corruzione per presunti fondi neri creati dalla Fondazione Maugeri di Pavia e dall'ospedale San Raffaele di Milano. I fatti risalgono al periodo tra il 1997 e il 2011, quando Formigoni era governatore della Lombardia.Con la condanna definitiva, dunque, già da domani potrebbero aprirsi per Formigoni le porte del carcere, visto che con la cosiddetta legge "spazzacorrotti", il reato di corruzione è stato inserito tra i reati "ostativi" che impediscono di chiedere misure alternative al carcere. Formigoni dovrebbe essere condotto nel carcere di Bollate. A quanto si apprende l'ex governatore sarebbe pronto a costituirsi spontaneamente. 

Commenti
    Tags:
    formigonimaugeri









    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Il Global Management Challenge anche in Italia. Gratis per i team di studenti
    Paolo Brambilla - Trendiest
    Tg1, Carboni conduce al posto di Giorgino. Ecco il retroscena clamoroso
    Di Francesco Fredella
    MUSICA. Il COVID-19 non lo ferma: Filippo Pezzini lancia l’album “Flemmatico”
    Greta V.Galimberti


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.