Expo Milano/ Castelli: "Basta negatività, i soldi ci saranno"

Martedì, 13 gennaio 2009 - 12:45:00

L'ATTACCO DI CASTELLI - "Oggi c'e' un atmosfera, in generale in Italia, in cui prevale la critica e la negativita' rispetto alle positivita'. In questo Paese tutti denunciano cio' che non va. Cerchiamo invece di affrontare i problemi e risolverli". Lo ha detto il sottosegretario alle Infrastrutture, Roberto Castelli, al Pirellone per incontrare alcuni esponenti leghisti, parlando delle dichiarazioni del sindaco Letizia Moratti che nei giorni scorsi aveva detto, in riferimento all'azione del governo, che c'è una sottovalutazione dell'Expo 2015. "Voglio ricordare - ha detto Castelli - che in questo momento su un totale di investimenti di 15 miliardi di euro ne abbiamo gia' trovati quasi 13, che sono gia' disponibili. Alcune opere sono gia' partite". Il sottosegretario ha poi portato l'esempio della "Brebemi che partira' questo anno come la Pedemontana e le due linee della metropolitana". "Si guarda sempre ai 2 miliardi che mancano - ha proseguito - e questo e' paradossale. Ma posso garantire che ho lavorato tanto e stiamo trovando anche questi. Siamo un po' positivi, altrimenti non si va da nessuna parte". L'auspicio del sottosegretario leghista e' quello di lavorare "tutti assieme, altrimenti anche a Roma gli passa la voglia di darci i soldi, se gli mettiamo sempre le dita negli occhi".

CONTRO PENATI - Parlando di Expo, a margine di un incontro al Pirellone con alcuni esponenti leghisti, il sottosegretario alle Infrastrutture, Roberto Castelli, ha voluto commentare le frasi della presidente della Soge, Diana Bracco, che nei giorni scorsi aveva affermato la necessita' di rivedere il cronoprogramma dei lavori per Expo 2015, ma ha anche lanciato un attacco al presidente della Provincia Filippo Penati, che negli ultimi mesi ha criticato più volte il governo per il suo operato. Per Castelli non c'e' la necessita' di rivedere il cronoprogramma dei lavori e ha aggiunto: "spero che la presidente Bracco venga al prossimo Tavolo della Lombardia, dove stiamo lavorando positivamente, a parte Penati che sta facendo solo casino e confusione per motivi evidentemente elettorali". "Penati fa il suo gioco politico. Avrebbe gia' dovuto versare i fondi della Provincia e non l'ha ancora fatto. Non partecipa alle riunioni e poi critica", e' stato l'affondo del sottosegretario Castelli al presidente della Provincia. "Se passiamo la vita a dire che siamo in ritardo invece di lavorare finira' che ci andiamo veramente", ha spiegato, domandandosi: "perche' non facciamo squadra e ci confrontiamo invece di dire che non va?".

IL CONVEGNO - L'Expo 2015 deve essere una meravigliosa occasione per tutti, nessuno escluso: questo l'assunto dal quale ha mosso la Provincia organizzando una giornata di convegno dedicata a una "expo senza barriere". Durante i dibattiti, in corso da stamani alle nove presso palazzo Isimbardi, è emerso il problema generale di accessibilità dell'area urbana. Ombretta Fortunati, consigliera delegata alla partecipazione e tutela dei diritti delle persone con disabilità, introducendo i lavori ha sottolineato come "Expo 2015 potrebbe rappresentare una grande occasione per superare le molteplici barriere che ancora oggi limitano il concreto accesso alle risorse e di fatto possono costituire una violazione dei diritti umani". Sulla necessità dell'accoglienza turistica per tutti è poi tornato Antonio Oliverio, assessore provinciale agli affari generali, specificando che circa il 10 per cento dei visitatori attesi per Expo saranno disabili. "A Milano per expo 2015 - ha detto Oliverio - sono attesi 30 milioni di visitatori provenienti da tutti i paesi. Il 10% della popolazione mondiale è disabile, la percentuale sale al 20% se pensiamo anche agli anziani. Questi dati indicano che si deve prestare attenzione non solo alla minoranza che verrà a visitare l'esposizione universale nel capoluogo lombardo, al contrario significa che non c'è pieno sviluppo senza sostenibilità. Expo senza barriere vuol dire Expo per tutti". Al convegno, che sarà chiuso dall'intervento del presidente della provincia, Filippo Penati, sono intervenuti, fra gli altri, l'economista Tito Boeri, Marina Sambiagio, Sportello disabili Regione, Fabio Pogutz dell'Unicef, don Roberto Davanzo direttore della Caritas ambrosiana, e Lino Lacagnina, presidente del Ciessevi provinciale.

0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA