A- A+
Milano

 

cantiere

Il Comune chiude un cantiere per mafia. Sigilli da domani all'area in costruzione di via Cogne, a Quarto Oggiaro, dove dal 2010 il Consorzio Stabile Aedars scarl sta realizzando 44 alloggi di edilizia sociale destinati agli sfrattati. Martedi' a palazzo Marino e' giunta dalla prefettura di Roma una informativa antimafia interdittiva sul Consorzio all'opera e ieri il Comune ha provveduto alla rescissione del contratto. Oggi l'azienda, una delle 50 consorziate, sta smontando il cantiere, a cui domani la polizia locale mettera' i sigilli.

Si tratta della stessa associazione di imprese al lavoro per la costruzione della passerella ciclopedonale di Abbadia Lariana sulla statale 36, con cui Anas ha appena interrotto il contratto per un analogo provvedimento interdittivo della prefettura romana. Pesante a quanto si apprende sarebbe il grado di infiltrazione della criminalita' organizzata nel Consorzio. L'importo dei lavori in via Cogne e' di quasi 4 milioni di euro, portato a termine per meno della meta'. A comunicare lo stop al cantiere, oggi a palazzo Marino, l'assessore ai Lavori pubblici, Carmela Rozza: "E' la prima volta che l'amministrazione chiude un cantiere in corso per motivi di infiltrazioni mafiose", ha spiegato Rozza, che ha assicurato che sul territorio di Milano al momento non sta operando nessuna delle 50 ditte che fanno parte dell'associazione di imprese oggetto dell'interdittiva. Una ventina di queste pero' ha partecipato a diversi bandi del Comune negli ultimi anni, senza mai aggiudicarsi gli appalti.

Tags:
cantyiere quarto oggiaro







A2A
A2A
i blog di affari
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Obbligo Green pass decisione liberale
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.