A- A+
Milano

Una settimana di lavori senza sosta; centinaia di emendamenti che hanno tenuto al laccio fino a questa notte il bilancio 2013 e il bilancio di previsione pluriennale 2013-2015 del comune di Milano. L'approvazione del documento contabile, con 29 voti a favore e 7 contrari, si e' registrata alle 2,08 di questa mattina, al termine di una seduta iniziata giovedi' scorso alle 17,30 che ha compreso due intere notti di discussione. A dettare i tempi del lavoro, l'ostruzionismo della minoranza del centro-destra e, in particolare, della Lega, presente con un cospicuo pacchetto di emendamenti.

Il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, presente in Aula, e l'assessore ai Lavori pubblici, Carmela Rozza, hanno nel frattempo richiamato piu' volte il Consiglio a una rapida approvazione per non bloccare il finanziamento delle opere cittadine. In totale, dalla presentazione del bilancio in Aula il 30 ottobre scorso (era stato approvato dalla Giunta il 6 settembre) le sedute di Consiglio dedicate sono state nove. La delibera e' stata dichiarata immediatamente eseguibile.

Tags:
maratona consiglio







A2A
A2A
i blog di affari
il project financing collegato al partenariato pubblico privato (seconda parte
Il mercato dei corsi fitness e le prospettive post-pandemia
Elena Vertignano
Mercato del vino: dai corsi sommelier alle vendite l'Italia primeggia
Elena Vertignano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.