A- A+
Milano
Corruzione internazionale: sequestro da 42 milioni per una impresa milanese
Polizia di Stato

Corruzione internazionale: sequestro da 42 milioni per una impresa milanese

Corruzione internazionale: la  Polizia di Stato, al termine delle indagini coordinate dai pm di Milano Paolo Storari e Francesco Ciardi, ha eseguito un sequestro preventivo da oltre 42 milioni di euro nei confronti di una società italiana con sede a Milano, la Lattonedil, specializzata nella produzione e commercializzazione di pannelli stratificati in acciaio. Il provvedimento e' stato firmato dal gip Giusi Barbara. Nell'inchiesta sono state accertate responsabilita' da parte dei rappresentanti legali e del direttore finanziario pro tempore della societa', di alcuni dirigenti pubblici venezuelani e di alcuni cittadini spagnoli e messicani per il reato di corruzione internazionale aggravato dall'esistenza di un gruppo criminale organizzato "impegnato in attivita' criminali in piu' di uno Stato".

La Lattonedil spa Milano avrebbe ottenuto da una societa' partecipata al 100% dal governo venezuelano, con un accordo illecito, una commessa del valore superiore a 70 milioni di euro per realizzazione di abitazioni di edilizia popolare nel Paese sudamericano. Le indagini condotte dai poliziotti del Servizio centrale operativa e della nona sezione Anticorruzione della Squadra mobile sono partite nel maggio 2018 dopo che l'Agenzia delle Entrate aveva ravvisato una sperequazione nei bilanci della societa' italiana relativa all'emissione di fatture passive nel 2013 e 2014 per un ammontare di 30 milioni che per gli inquirenti nascondevano il pagamento di tangenti.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    corruzione internazionalelattonedilvenezuale






    A2A
    A2A


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.