A- A+
Milano
Dai calzini all'orologio arcobaleno, Sala lancia la Pride Week

Dai calzini all'orologio arcobaleno, Sala lancia la Pride Week

Nel 2019 aveva lanciato la Pride Week indossando un paio di calzini arcobaleno, seduto su una poltrona rossa. Quest'anno il sindaco Giuseppe Sala sceglie la stessa poltrona, ma al posto dei calzini indossa un orologio con polsino arcobaleno e in un post su Instagram lancia le iniziative previste per il Pride: "E’ l’ora del Pride", il testo del post del sindaco.

Come riporta da Mianews, "Ripartiamo dai diritti" è il tema dell'edizione del Milano Pride di quest'anno che da oggi al 27 giugno proporrà spettacoli di teatro, installazioni luminose, talk e spazi dedicati alle famiglie. Sabato 26, un evento finale all’Arco della Pace con ospiti e performance.

LEGGI ANCHE: L’IDENTIKIT di chi SCEGLIE MILANO: le 7 caratteristiche di chi ci viene a vivere

Commenti
    Tags:
    pride milanopridegiuseppe sala







    A2A
    A2A
    i blog di affari
    Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
    di Francesca Micoccio
    Green pass obbligatorio e lockdown annunciati: il ritorno alla nuova normalità
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
    di Maurizio Garbati


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.