A- A+
Milano

Caro Direttore e cara redazione,
devo segnalarvi un errore sostanziale per quanto riguarda la linea Bignami/Zara detta convenzionalmente metro5, dove l'articolista affermava essere la prima metropolitana automatica in città.

Devo smentirvi ,in quanto progettista della prima vera metropolitana leggera e automatica realizzata a Milano quando la linea 5 del metro non era stata neppure pensata. Parlo del collegamento tra Cascina Gobba e l'Ospedale San Raffaele,lungo poche centinaia dietri ma che ha sperimentato con qualche decennio di anticipo tutta la tecnologia di cui oggi si discute.

Ho progettato il ponte sull'autostrada che collega la stazione del metro2 di Cascina Gobba con la stazione della metro automatica che corre in trincea, a raso e in sotterranea fino a raggiungere la reception dell'Ospedale.

grazie per l'attenzione

Maurizio de Caro Architetto
.Consigliere Ordine Architetti Pianificatori e Conservatori della Provincia di Milano
.Presidente Fondazione Colore
.maurizio de caro architects &planners
www.mauriziodecaro.net

Tags:
de caro m5






A2A
A2A
i blog di affari
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro
"Tutti in presenza". Nessun obbligo vaccinale per la scuola


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.