A- A+
Milano
basilio rizzo

di Fabio Massa

Protestano, i consiglieri comunali. Perché va bene la spending review, ma tagliare anche il sostentamento minimo - questa è la tesi - sembra davvero troppo. Quindi, qual è l'ultima decisione di questo nuovo periodo di austerità a Palazzo Marino? In pratica, se le sedute vanno oltre mezzanotte (incominciando come di consueto a metà pomeriggio) allora Milano Ristorazione prepara il pasto ai consiglieri. A pagamento dei consiglieri, ovviamente. In caso contrario, se le sedute arrivano fino alle 22.30, ai consiglieri spetta solo e unicamente un panino imbottito. "Questione di spending review - spiegano alcuni consiglieri ad Affaritaliani.it - Ci hanno detto che costava troppo". Il malumore serpeggia. Anche perché pare proprio che le spese del consiglio siano nel mirino dell'amministrazione. A febbraio una mail informava i consiglieri che "nelle more della definizione degli stanziamenti di bilancio destinati al funzionamento della presidenza è sospesa la fornitura dell'acqua minerale". Niente di male, per carità. L'acqua di Milano è buona, e si può bere pure quella del rubinetto. "Il problema non è l'acqua - spiegano ancora i consiglieri - Il problema è che qui è partita la battaglia contro la casta partendo proprio dalla base della piramide, i consiglieri comunali. Ma lo sapete quanto c'è nel Cud di un consigliere? 900 euro di gettoni di presenza a fronte di un gran lavoro".

Basilio Rizzo, interpellato da Affaritaliani.it, spiega il perché della norma sulla cena (panino fino alle 22.30, pasto dopo le 24): "In effetti abbiamo solo dato corso a una prassi che già c'era. Alcuni consiglieri sono venuti a dirlo anche a me e ho spiegato come stanno le cose. Secondo una nostra prassi facciamo la cena se la seduta è fino alle ore 24 oppure oltre. Quando invece è oltre le 20.30 fino alle 22.30, prevediamo questi panini. Non è solo una scelta di risparmio, ma lo facciamo per non buttar via il cibo". Anche perché - secondo Basilio Rizzo - "quando si decide di farla, bisogna prevederla per 48 persone, per tutti. E poi ci sono persone che non ne usufruiscono. E il cibo si butta. Vorremmo evitarlo. Con il personale di Milano Ristorazione abbiamo consolidato questa tradizione, anche se non ne abbiamo fatto un regolamento, ovviamente".

@FabioAMassa

Tags:
panini consiglio comunale






A2A
A2A
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.