A- A+
Milano

Operazione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Milano contro il traffico di droga e la prostituzione. I militari, a conclusione di un'inchiesta coordinata dalla Procura delle Repubblica, hanno eseguito in varie provincie italiane decine di provvedimenti di cattura nei confronti dei membri di un clan criminale composto da albanesi, tutti stabilmente presenti sul territorio nazionale, ritenuti responsabili di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento ed allo sfruttamento della prostituzione nonche' al traffico internazionale degli stupefacenti.

L'attivita' si e' sviluppata nel capoluogo lombardo, sin dal marzo 2012, e si e' estesa progressivamente alle province di Lodi, Torino e Padova. Lo sfruttamento delle prostitute, giovani donne romene, era era funzionale al finanziamento e gestione di un vasto traffico internazionale di eroina e cocaina. Le donne venivano cooptate in Romania e condotte in Italia, a Milano ove, in zona "Fiera", veniva loro assegnata una precisa porzione di strada lungo la quale attirare i clienti. I guadagni servivano a sovvenzionare il gruppo criminale che reinvestiva gran parte degli introiti in stupefacenti che acquistava e rivendeva all'ombra della "Madonnina" e in Svizzera.

Tags:
droga prostituzione







A2A
A2A
i blog di affari
Due ori italiani a Tokyo 2020, ma “ex aequo” Tamberi (un po’) stonato
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Cassazione, trasferimenti immobiliari e crisi coniugali: la sentenza
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.