A- A+
Milano

Due writer sono stati condannati a Milano per l'accusa di associazione per delinquere finalizzata all'imbrattamento dal gup Alessandra Clemente che li ha giudicati con rito abbreviato. La pena che e' stata loro inflitta e' di sei mesi e venti giorni; i due imputati, rei confessi, si erano offerti nei mesi scorsi di risarcire il Comune di Milano effettuando lavori socialmente utili, come l'assistenza ad anziani e disabili. E' una sentenza innovativa perche' stabilisce che quando un gruppo di persone imbratta i muri puo' essere riconosciuto il reato di associazione per delinquere. Per altri due imputati, il gup ha trasmesso gli atti al Tribunale dei minori nell'incertezza sull'eta' degli autori dei graffiti quando cominciarono a 'sporcare' i muri.

Tags:
writer milano







A2A
A2A
i blog di affari
"Unite civilmente, se una delle due morisse a chi va l'eredità?"
di Avv. Violante Di Falco *
De Donno, eroe della medicina democratica che non piaceva ai potenti D. FUSARO
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.