A- A+
Milano
E' ora che Lupi non faccia più parte del governo

I resoconti giornalistici di questi giorni descrivono la desolante situazione di un Ministro della Repubblica, Maurizio Lupi, che ha avuto, per anni, rapporti di contiguità e amicizia con persone legate alla pubblica amministrazione per ragioni di affari e che si ritrovano attualmente indagate per reati gravissimi contro la cosa pubblica. È evidente a tutti come sia politicamente ed eticamente insopportabile che Lupi continui a far parte del Governo. Se Lupi non comprende - come sembra non comprendere - che un Ministro non può rimanere in carica neppure se sfiorato da un sospetto, deve essere l'Esecutivo di cui fa parte a metterlo nella condizione di dimettersi. Tutto ciò, ancor più vero per un Governo di centrosinistra, che dovrebbe avere il rispetto della legalità come primo dei suoi riferimenti e comportamenti. Lo dichiarano per Possibile Milano:

Carlo Monguzzi

Lamberto Bertolè

Alessandro Giungi, Paola Bocci, Consiglieri comunali del Gruppo Partito Democratico del Comune di Milano

Annapaola Cova

Diana De Marchi

Lilo Garlisi

Filippo Sannazzaro

Adalberto Muzio

Riccardo Rocco

Giaime Carboni

Enzo Aiello

Marco Buseghin

Sara Fumagalli

Gabriele Guidi

Luca Filippa

Marco De Allegri

Rachele Radaelli

Pia Calza

Dario Giove

Jessica Nazzari

Emilio Guastamacchia

Stefania Soma

Gabriele Antonio Mariani

Silvia Cutaia

Ludovica Orlando

Lorenza Cingoli

Santi Barbera

Ermanno Calcinati

Tags:
lupigoverno







A2A
A2A
i blog di affari
Due ori italiani a Tokyo 2020, ma “ex aequo” Tamberi (un po’) stonato
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Cassazione, trasferimenti immobiliari e crisi coniugali: la sentenza
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.