A- A+
Milano
Expo, il Centrosinistra attacca. "Ora Maroni si deve dimettere"


Il coordinatore del Centrosinistra nel Consiglio Regionale della Lombardia, Umberto Ambrosoli, intervistato da Affaritaliani.it, chiede le dimissioni del Governatore Roberto Maroni all'indomani degli arresti che hanno terremotato Expo. "La Lega e la maggioranza avevano promesso discontinuità, che però, nonostante numerosi campanelli d'allarme, non c'è stata".

L'Expo è a rischio dopo il terremoto legato agli ultimi arresti?
"No, se la risposta deve essere di due lettere. Oggi ci troviamo davanti a un'opportunità, visto che la stessa Procura della Repubblica ha riconosciuto di aver tolto tutti i rami secchi e ciò vuol dire che quel che resta è un tronco sano. E su questo tronco sano bisogna mettere dei nuovi rami e devono essere dei rami che non possano che essere identificati e percepiti esternamente come persone che hanno sempre ostacolato quel sistema che ancora ieri è stato svelato. Così non solo si sarà definitivamente messo in sicurezza Expo, ma lo si sarà trasformato in un'opportunità, anche dal punto di vista etico per la Lombardia e per l'Italia".

Regione Lombardia e quindi Maroni hanno delle responsabilità?
"Nel discorso che ho fatto in Consiglio Regionale subito dopo l'arresto di Rognoni avevo elencato le responsabilità di questa giunta. Avevo indicato come l'indagine a carico di Rognoni più altri fosse nata nei giorni in cui la Lega diceva che stava per staccare la spina a Formigoni. Perché? Perché c'è bisogno di discontinuità. Con fosse nata intendo dire fosse divenuta pubblica, appunto in quei giorni lì, perché proprio prima dell'arresto se non ricordo male di Zambetti c'era stata una perquisizione presso Infrastrutture Lombarde e, nell'ambito di quella perquisizione, si era appresa quella che di fatto era l'imputazione e quelli che erano i soggeti indagati. Aver lasciato, dopo aver promesso discontinuità, per un anno le stesse persone sapendole indagate negli stessi ruoli è una responsabilità politica grossissima. Non perché da indagati queste persone siano colpevoli, ma perché si è messa a rischio la possibilità di portare a termine le opere, poiché da un momento all'altro poteva esattamente accadere quello che è successo, ovvero degli arresti - e sto parlando di quelli di un mese fa - che hanno decapitato Infrastrutture Lombarde. Quella è la responsabilità politica grossa, grossissima. Avevo detto: avevate promesso discontinuità e questa discontinuità, nonostante numerosi campanelli d'allarme, non c'è stata. Se prendiamo la seduta del Consiglio di quei giorni, la risposta di Maroni è stata: 'Caro Ambrosoli, se i lombardi avessero voluto discontinuità avrebbero votato lei'. Questo atteggiamento è la responsabilità politica della Lega e della maggioranza".

Maroni dovrebbe dimettersi?
"Per come sta gestendo la Regione Lombardia sì. E questo è uno degli elementi per come sta gestendo la Regione".
 

Tags:
ambrosoli0905







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.