A- A+
Milano

È stato siglato nei giorni scorsi l'accordo tra EuroMilano e Expo 2015 Spa per la locazione del Villaggio Expo. Il progetto, in attuazione delle previsioni del P.I.I. Cascina Merlata, prevede la realizzazione di 7 torri residenziali da destinare ad housing sociale. Durante l'Evento, le stesse ospiteranno almeno 1.200 delegati Expo, in 391 alloggi. Al termine della manifestazione, il Villaggio Expo sarà riconvertito in residenze di housing sociale. Il Villaggio Expo - spiega un comunicato - sorgerà nel primo quartiere interamente ad emissioni zero, progettato con le più avanzate tecnologie per ridurre l'impatto ambientale. Tutti gli edifici sono in classe A e l'intero quartiere ß zero gas, servito esclusivamente da fonti di energia rinnovabili: il teleriscaldamento proveniente dal termovalorizzatore, il raffrescamento dalla geotermia attraverso le pompe di calore e l'energia necessaria dal solare. Un Villaggio ecosostenibile e architettura di qualità a costi contenuti: la progettazione dei 7 edifici ß stata affidata agli architetti MCA di Mario Cucinella Architects, Teknoarch, B22 e Pura. Al piano terra degli edifici sono stati progettati spazi multifunzionali destinati ad accogliere i servizi per gli ospiti del Villaggio Expo. Tra i servizi previsti, portineria, assistenza medica, locali lavanderia, palestra, spazio interreligioso, sala riunioni attrezzata, sala living ed emeroteca. È allo studio un progetto per mantenere attivi questi servizi anche al termine di Expo Milano 2015, per le residenze di housing sociale. EuroMilano e il Politecnico di Milano hanno lavorato insieme alla progettazione degli arredi del Villaggio, che devono avere il carattere della multiculturalità, temporaneità e made in Italy per adattarsi alle diverse esigenze dei delegati provenienti da tutti il mondo. Oltre al Villaggio Expo, nell'area di Cascina Merlata si stanno pianificando le procedure per permettere di ospitare i parcheggi temporanei al servizio dell'esposizione per mezzi pubblici e autobus, in uno spazio limitrofo al sito espositivo. Al termine di Expo Milano 2015 su quest'area ß in programma l'edificazione di edilizia libera, come previsto dal progetto di riqualificazione dell'area promosso da EuroMilano. Al termine dell'Esposizione Universale, da luglio 2016, accanto alle prime 7 torri saranno realizzati altri 4 edifici con 293 alloggi. Nascerà coså a Cascina Merlata il più grande insediamento di housing sociale in Italia, sviluppato per conto del Fondo "Housing Sociale Cascina Merlata" in accordo con il Comune di Milano: 11 edifici per un totale di 684 alloggi e relative pertinenze (cantine, 608 posti auto e 104 box) per 52.500 mq complessivi.

Tags:
expo cascina merlata






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.