A- A+
Milano

Una cabina di regia a quattro, fra governo, conferenza delle regioni, Expo e il padiglione Italia per "preparare bene nelle prossime settimane il cambio di passo necessario" per l'esposizione del 2015. E' l'esito della mattinata di confronto sul tema "Le Regioni d'Italia per Expo Milano 2015", promosso dal ministro per gli Affari regionali e le autonomie Graziano Delrio, dal sottosegretario con delega all'Expo 2015 Maurizio Martina e dal presidente della Conferenza delle Regioni Vasco Errani a palazzo Lombardia, a cui hanno partecipato il ministro per la Coesione Territoriale Carlo Trigilia, il presidente della Regione Roberto Maroni, il commissario unico Giuseppe Sala, il commissario del Padiglione Italia Diana Bracco, il presidente della Provincia Guido Podestà. L'incontro di stamani, ha spiegato Martina, e' stato "volutamente il nostro primo atti dopo la configurazione del commissario unico, una mattinata di lavoro con le regioni italiane, consapevoli che Expo deve raccogliere la sfida di una grande partita nazionale, un grande evento che coinvolga tutti i territori italiani. Molto e' stato fatto fin qui, ma adesso siamo nelle condizioni di poter accelerare questo lavoro di interazione delle regioni in Expo e di Expo nelle regioni". Sara' dunque attivata "rapidissimamamente" la cabina di regia "con il compito fondamentale di sviluppare tre o quattro fronti e con questo strumento operativo contiamo di preparare bene nelle prossime settimane il cambio di passo necessario".

"C'e' grande consapevolezza da parte di tutti - ha spiegato Martina - che Expo sia una grande occasione e che ci sono due anni in cui bisogna correre, ma si possono fare le cose bene e l'obiettivo di oggi e' centrato perche' ci siamo dati uno strumento adeguato al compito che ci siamo dati". Un passo ulteriore, ha ricordato Martina sara' la Commissione di coordinamento, il primo Coem del governo Letta, "che terremo venerdi' mattina a palazzo Chigi. Facciamo due salti di qualita' fondamentali".

Tags:
expo martina







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.