A- A+
Milano
Expo, Sala: "Primo Greganti nei nostri uffici? E' stato un errore"

Primo Greganti, uno personaggi chiave dell'inchiesta sulla presunta 'cupola degli appalti' in Expo sarebbe entrato almeno una volta negli uffici di Molino Dorino della societa' che organizza l'evento. A renderlo noto l'a.d. Giuseppe Sala, che ha riconosciuto "l'errore" nello spiegare come, appunto, "nonostante tutte le grandi procedure, spesso non si pone attenzione a cose minime". Sala ha ricostruito l'accaduto facendo notare come, al momento dell'ingresso nelle sedi delle societa', si fa depositare un documento e si registra l'ospite; poi, ha aggiunto, "qualcuno dovrebbe andare a controllare chi e' entrato".

"Ora - ha continuato Sala - se a fare questo lavoro invece di un ragazzo di 20 anni si fosse messa una persona con esperienza, di una certa eta' e ne ha viste tante, avrebbe riconosciuto il nome di Greganti, si sarebbe fatto venire un dubbio e noi ce ne saremmo accorti. Queste sono le cose - ha concluso Sala - su cui non si deve scivolare".

Tags:
primo greganti






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.