A- A+
Milano

 

francotosi

Il Tribunale fallimentare di Milano (Sezione Feriale) ha dichiarato lo stato di insolvenza della Franco Tosi Meccanica di Legnano, storica azienda specializzata nella produzione di turbine che nel 1907 fu la prima in Italia a produrre motori diesel. I giudici hanno nominato un commissario giudiziario.

Nel provvedimento dei giudici fallimentari si legge che al 31 dicembre 2012 l'azienda e' gravata da una esposizione debitoria pari a 192.280.332 milioni. I legali della Franco Tosi avevano chiesto al Tribunale la concessione di un termine di almeno 60 giorni per presentare una proposta di concordato preventivo. La richiesta e' stata pero' bocciata dal Tribunale che sottolinea come la societa' versi in "una situazione di gravissima crisi finanziaria e industriale, come dimostrato dalla caduta verticale dei ricavi della gestione per l'esercizio 2012, che ha eroso completamente i messi propri, perdita, peraltro, che si somma gravemente ai risultati negativi gia' riscontrati per gli esercizi 2010 e 2011". Il commissario giudiziale che e' stato nominato dal Tribunale e' l'avvocato Gianpaolo Barazzoni.

Tags:
franco tosi






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.