A- A+
Milano

di Fabio Massa

In fondo in fondo, ci speravano, nel cappotto al Senato. E invece niente. Il Pd non fa il risultato sperato, e così gli "insicuri", ovvero quelli che erano stati piazzati dal partito in posizioni "rischiose", vedono avverarsi i peggiori incubi. Ovviamente nulla da temere per il capolista Mucchetti e il numero due Mirabelli. Partita persa invece per un emergente come Ettore Martinelli, piazzatosi 22esimo. Niente da fare anche per Giorgio Gori, 23esimo. Il bergamasco, grande supporter di Renzi, malgrado la brutta prestazione nelle parlamentarie, avrebbe sperato di esserci. E invece no. Salvo sorprese dell'ultim'ora sarà fuori anche Maurizio Baruffi, capo di gabinetto di Pisapia. Il sindaco, che già dovrà sostituire il direttore generale Davide Corritore, non dovrà preoccuparsi di cambiare il capo di gabinetto. Niente da fare anche per la manager Anna Puccio, 18esima.

Stesso discorso alla Camera, dove Carlo Dell'Aringa, in quanto capolista, entrerà sicuramente. Chi non ce la farà sarà ad esempio Pia Locatelli, o Simona Malpezzi, o, ancora, Francesco Prina. Nella tornata elettorale non proprio esaltante, il partito milanese può tuttavia portare un dato come fiore all'occhiello: il Pd di Milano e Provincia è il primo partito oltre il 30 per cento, sia alla Camera che al Senato. Un dato che non era tale neppure ai tempi della vittoria di Pisapia.

Tags:
flop pd







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.