A- A+
Milano
Riccardo De Corato

di Fabio Massa

Inizia a serpeggiare il malcontento, tra gli ex An. E anche un po' di timore, per i tanti che ricoprono ruoli "politici" nei vari cda, negli enti, nelle istituzioni. Comunque vada - è il senso che viene trasmesso ad Affaritaliani.it dall'interno del neonato partito - sarà un insuccesso. Perché i sondaggi sono impietosi, e pure la campagna elettorale, a parte i soliti "vecchi" leoni come Riccardo De Corato e Ignazio La Russa, non può essere che definita con un aggettivo: dimessa. I sondaggi, dunque: i più ottimisti danno Fratelli d'Italia a un massimo del 2 per cento. I più pessimisti parlano di percentuali zerovirgola. Altro che Alleanza Nazionale, sospira qualcuno. Che si ricorda come un momento lontano, epoca d'oro, i tempi dell'articolo 8 dell'atto costitutivo del Pdl, quello che garantiva una rappresentanza del 30 per cento agli uomini di La Russa. La regola del 70-30 era stata portata avanti tenacemente ovunque: nei cda delle partecipate regionali, nelle liste elettorali, nella spartizione di qualunque cosa fosse legata alla politica. Ecco perché comunque vada sarà un insuccesso. Se vincerà Ambrosoli, in Regione e giù giù fino all'ultimo cda, fino all'ultimo consiglio di nomina politica, cambierà tutto. E se vincerà Maroni, con un uomo forte al comando del Pdl come Mario Mantovani, sarà ugualmente così. Perché in politica contano i voti. Adesso di voti, là a destra, ce ne sono davvero pochi. Ed è scattato il "si salvi chi può"

@FabioAMassa

Tags:
fratelli d'italia alleanza nazionale






A2A
A2A
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.