A- A+
Milano

Egr. Direttore,
scrivo dalla "ridente" Gaggiano, Comune oggetto di un articolo intitolato "Se il candidato sindaco inciampa sulla Tares" (il soggetto sarei io). Qui, a dir la verità, la notizia sarebbe che il Comune non ha aumentato la TARES rispetto alla TIA del 2012, al contrario di quasi tutti i Comuni. Invece si fa una elucubrazione su un "errore" - peraltro non specificato - nei moduli F24 del Comune che impedirebbe ai gaggianesi di pagare la tassa. Invece la stanno pagando (in posta o in banca, non in Comune perchè gli F24 lì non si possono pagare) e quindi non si comprende quale sia la questione.

Forse ci si riferisce al fatto che le procedure informatiche di pagamento delle poste ed alcune banche (non di tutte), non hanno accettato di indicare la dicitura "saldo" per questo pagamento, mentre il Comune - intendendo essere al 100% trasparente e corretto con i cittadini, che avevano già pagato due acconti a luglio e ottobre - aveva prestampato i modelli F24 "barrando" la casella "saldo".
Si è trattato di un disguido risolto in un giorno, indicando a poste e banche di non caricare nel sistema la dicitura "saldo". Il resto dell'articolo sono considerazioni politiche ovviamente legittime anche se non tutte corrispondenti alla realtà, ma cercherei argomenti un po' più solidi per mettere alla berlina amministratori e uffici comunali. 
 
I migliori saluti
 
Gianluca Bianchi
vice sindaco di Gaggiano

Tags:
tares gaggiano







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.