A- A+
Milano
Aggredito con acido: arrestata l'ex fidanzata studentessa Bocconi

Qualche mese fa aveva cercato di evirare un compagno di universita' e oggi e' stata arrestata, assieme al suo compagno, per aver aggredito ieri pomeriggio un giovane gettandogli addosso dell'acido. I due aggressori (la donna di 23 anni e l'uomo di 30) sono stati condotti nel carcere di San Vittore dopo che l'autorita' giudiziaria ha convalidato l'arresto questa mattina. L'episodio della tentata evirazione risale al maggio scorso, mentre l'aggressione con l'acido e' avvenuta nel pomeriggio di ieri a Milano in via Giulio Carcano ma si puo' dire che e' stata l'ultimo anello di una catena iniziata diversi anni fa.

La ragazza arrestata e la vittima, infatti, sono andati in classe insieme al liceo Parini di Milano e, durante gli anni della scuola, avevano avuto una breve storia. Poi le loro strade si erano divise, lui e' andato a studiare negli Stati Uniti, mentre lei frequenta l'universita' Bocconi. Alcuni mesi fa i due si sono sentiti via whatsapp e lui e' venuto a sapere della nuova relazione sentimentale che legava la ex compagna di classe al 30enne. Dopo che la ragazza gli ha raccontato i particolari della storia, e' venuta a galla una relazione morbosa con l'attuale compagno e la vittima le ha consigliato di interrompere il rapporto. Poi i contatti via messaggio tra i due si interrompono e il giovane riceve ad agosto un sms da parte del 30enne che lo invita a coalizzarsi contro la donna. Tornato a Natale per passare le vacanze con la famiglia, la vittima manda un messaggio di auguri all'ex compagna di scuola ma non riceve risposta. Dal giorno dopo comincia a ricevere delle telefonate da uno sconosciuto, che lo invita a ritirare un pacco regalo. Ieri pomeriggio, il giovane si reca nel luogo dell'appuntamento, in via Giulio Carcano a Milano, assieme al padre. Mentre il genitore sta parcheggiando l'auto, lui si reca presso il citofono del civico che gli era stato indicato. In quel momento, pero', alle sue spalle arrivano i due aggressori.

La ragazza gli getta dell'acido muriatico addosso e la vittima inizia a scappare, inseguito dal secondo aggressore che e' armato di un martello. Dopo poche centinaia di metri, pero', il giovane ha la prontezza di girarsi di scatto e di placcare l'inseguitore. A quel punto intervengono il padre della vittima e un passante, che immobilizzano l'uomo fino all'arrivo della polizia; mentre la donna in un primo momento era riuscita a fuggire ma poi e' stata rintracciata e arrestata assieme al suo compagno. Il 30enne si occupa della gestione di alcuni immobili di proprieta' della famiglia ed e' sposato da 10 anni, anche se la moglie era totalmente all'oscuro della relazione che aveva con la 23enne. In un appartamento sfitto, dove l'uomo si incontrava con la giovane, sono stati rinvenuti 5 flaconi di acido muriatico compatibile con quello gettato sulla vittima oltre a un bisturi e a del cloroformio che l'uomo usava per incidere l'iniziale del suo nome alle donne che glielo chiedevano. Il contesto di entrambe le famiglie degli aggressori, comunque, e' quello di persone per bene, incredule e sgomente per l'accaduto. Ma gia' nei mesi scorsi la giovane aveva aggredito un suo compagno di universita' che aveva rivisto dopo alcuni mesi. Dopo aver raggiunto la macchina di lei, si erano appartati nel parcheggio di un hotel. Ad un tratto lei gli ha detto: "Chiudi gli occhi che ti faccio un regalo" ma quando ha riaperto gli occhi, ha visto lei con in mano un coltello con il quale intendeva evirarlo. Lui si e' difeso, riportando delle ferite a una mano, ha spalancato la portiera dell'auto ed e' corso a chiedere aiuto al portiere dell'hotel.

Tags:
giovane







A2A
A2A
i blog di affari
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.