Guido Podestà (Pdl) ad Affaritaliani.it: “Castelli ha ragione. Expo va adeguata”. E apre all'Udc

Giovedì, 26 agosto 2010 - 11:20:00


Di Daniele Riosa

podesta
Guido Podestà (Pdl)
"Castelli ha parlato di un adeguamento dell'Expo alla situazione economica attuale: il ragionamento è quello di fare all'interno dei padiglioni della Fiera parte della manifestazione. E' una proposta che va valutata avendo però a cuore la salvaguardia del programma fieristico". Guido Podestà, presidente della Provincia di Milano, intervistato da Affaritaliani.it, è d'accordo con il vice-ministro Castelli che sempre su Affari ha parlato della necessità di ripensare l'Esposizione universale del 2015. E rilancia quanto affermato da Leonardo Carioni, membro del tesoro nel cda della SoGe sull'opportunità di usare i padiglioni della Fiera. Poi, il coordinatore regionale del Pdl, torna sulla questione del vice sindaco di Milano rivendicato dalla Lega per la prossima legislatura: "E’ nella logica generale che al Pdl vada il sindaco e alla Lega il vice o viceversa. C'è da dire però che l'azione di De Corato in questi anni è stata straordinariamente positiva. Detto questo vedremo che conclusioni trarre". E sull'Udc: "A Milano l'alleanza si può rinnovare".

Fidanza e Gallera ritengono legittima la richiesta della Lega di avere il vice sindaco nella prossima legislatura. E' d'accordo?
"Credo che ci siano alcune osservazioni, una fatta dal ministro La Russa, che centrino l'obiettivo: è nella logica generale, tenendo presente l'equilibrio della coalizione, che al Pdl vada il sindaco e alla Lega il vice. O viceversa. C'è da dire però che l'azione di De Corato in questi anni, soprattutto relativa alla questione dei rom che ha avuto un'evoluzione straordinariamente positiva, dimostra l'efficacia del suo lavoro. La sua azione è stata straordinaria: da questa considerazione verranno tratte delle conclusioni".

Come vedrebbe Salvini vice sindaco?
"Pensi che lo volevo come vice presidente della Provincia. Lo stimo: è una persona che ha grande forza e interviene con efficacia su questioni importanti. Anche se non sempre sono d'accordo con lui, Salvini ha la grande capacità di affrontare le tematiche che interessano davvero la gente. E' un valore aggiunto che ancora una volta l'alleanza Pdl-Lega può mettere in campo. Mi sembra che il problema sia che, avendo tanti campioni, a volte può apparire più difficile fare squadra, ma se ci si mette bene in campo si può vincere lo scudetto".

Intanto la Lega non ha ancora ritirato la candidature di Bossi a sindaco di Milano...
"Credo che Bossi abbia responsabilità talmente rilevanti e un ruolo così importante nella compagine governativa nazionale che mi sembrerebbe strana una sua candidatura a sindaco di Milano. Lo dico senza nulla togliere al prestigio di primo cittadino di Milano".

Ripetiamolo ancora una volta: la Moratti è il candidato sindaco?
"Sì, non c'è dubbio".

Parliamo di alleanze, Salvini ha aperto all'Udc. Può rimanere in giunta dopo il 2011?
"Salvini ha fatto un distinguo che sottoscrivo: le persone dell’Udc che sono in giunta con la Moratti e in consiglio comunale hanno avuto sempre un atteggiamento positivo e in piena sintonia con l'amministrazione comunale. Se valutiamo la linea che i centristi hanno assunto con Pezzotta a livello regionale come del resto a livello nazionale la questione è diversa. Ma tutti desideriamo che vi sia un ritorno dell'Udc alle posizioni che ha sempre sostenuto".

Ovvero?
"L'Udc fa parte come noi del Partito popolare europeo. Questo vuol dire che condivide i nostri valori fondamentali della politica e della società. Ci aspettiamo un loro ritorno a casa".

A Milano dunque ci sono tutti i presupposti per rinnovare questa alleanza...
"Mi pare proprio di sì".

Capitolo Expo. Castelli sostiene che la manifestazione vada ridimensionata. Ha ragione?
"Castelli parla di un adeguamento dell'evento al momento economico: il ragionamento è quello di fare all'interno dei padiglioni della Fiera parte della manifestazione. E' una proposta che va valutata avendo però a cuore la salvaguardia del programma fieristico di Milano".

Si spieghi meglio...
"La Fiera di Milano è tra le più prestigiose realtà di questo tipo nel mondo. Questo sistema non può essere compromesso dalle esigenze di una manifestazione di un anno, come Expo 2015. Bisogna far attenzione a non buttar via il bambino con l'acqua sporca. Ripeto, è una proposta da approfondire usando però grande prudenza".

0 mi piace, 0 non mi piace

Commenti


    
    Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
    Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
    Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
    Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
    Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
    Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
    Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
    Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
    LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

    LA CASA PER TE

    Trova la casa giusta per te su Casa.it
    Trovala subito

    Prestito

    Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
    SCOPRI RATA

    BIGLIETTI

    Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
    PUBBLICA ORA