A- A+
Milano

Nonostante la difficile situazione del mercato del lavoro, con la disoccupazione giovanile in Italia che ha raggiunto il 44,2%, ci sono ancora professioni nel nostro Paese di difficile reperimento e lavori che nessuno vuole o è in grado di fare. Emerge da una elaborazione dell'Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Sistema Informativo Excelsior 2014. Facendo il giro delle regioni, si scopre che in Lombardia non piacciono i mestieri antichi: è difficile trovare tappezzieri e stagnini. E nella regione della "moda", si fa fatica a reperire sarti e modellisti. Nel Lazio, terra di turismo, mancano all'appello 270 accompagnatori turistici. Se avete bisogno di un idraulico non cercatelo in Veneto; se invece volete un elettricista, non è facile scovarlo in Puglia e in Toscana. In Campania scarseggiano poi i professionisti dell'informatica.

Tags:
milano






A2A
A2A
i blog di affari
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro
PROGETTI PER LE SCUOLE, CONTRO LA MIOPIA, FONDI PER CONSUMATORI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.